Annunci
Ultime notizie di cronaca

Sicurezza stradale, “Bimbi in auto”: la polizia stradale incontra al Gaslini i futuri genitori

La campagna della Polstrada portata nell’ospedale pediatrico anche per spiegare alle persone in procinto di diventare mamme e papà quale seggiolino di sicurezza usare in auto

Nei giorni scorsi, presso l’Istituto Giannina Gaslini, durante una delle giornate dedicate al corso pre-parto organizzato dallo stesso Istituto, la Polizia Stradale di Genova ha incontrato i futuri genitori per parlare con loro di sicurezza stradale, con particolare riferimento all’uso dei seggiolini auto che presto dovranno utilizzare per il trasporto sicuro dei loro bambini.
<Nel corso di questa giornata – spiegano alla Polstrada – si è cercato di eliminare ogni dubbio riguardo all’utilizzo di questi dispositivi con cui le mamme e i papà dovranno convivere per i primi 12 anni di vita dei loro figli. I dubbi, le curiosità e le domande sono state molte e sia i partecipanti del corso, che il personale medico presente, hanno accolto con entusiasmo questa collaborazione che si spera rinnovare durante i corsi pre-parto che verranno organizzati nel 2019>.
Questa iniziativa prende spunto della campagna di sicurezza stradale “Bimbi in Auto”, avviata dalla Polizia Stradale in agosto in collaborazione con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, il Ministero della Salute e la Società italiana di Pediatria, e diretta a sensibilizzare il mondo degli adulti sulla necessità di assicurare sempre e correttamente i bambini ad idonei sistemi di ritenuta durante ogni spostamento in auto, avendo particolare riguardo all’omologazione ed alla tipologia dei seggiolini utilizzati, in linea con quanto stabilito dal Piano Nazionale della Sicurezza Stradale (PNSS) “Orizzonte 2020”, che si propone di raggiungere l’obiettivo: “Sulla strada: nessun bambino deve morire”.
<Ricordiamo che in Italia, infatti – dicono , gli incidenti stradali sono la principale causa di morte nei bambini tra gli 0 e i 14 anni, che il 40% degli incidenti mortali si verifica su percorsi urbani inferiori ai 3 chilometri e che nella maggior parte dei casi i bambini che hanno perso la vita non erano assicurati con gli appositi sistemi di ritenuta>.
Nell’ambito dell’iniziativa sono stati realizzati pieghevoli e poster contenenti informazioni utili per  guidare i genitori nella scelta del seggiolino più idoneo per i propri bambini, che saranno distribuiti negli studi medici pediatrici, nei consultori e nei reparti di ginecologia ed ostetricia delle strutture ospedaliere.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: