Annunci

Gli abitanti “pro movida” adottano lo striscione della manifestazione dei pubblici esercizi

Ricordate lo striscione che martedì scorso i titolari dei pubblici esercizi hanno portato alla testa del corteo? Ora sventola dall’ultimo piano di una casa di piazza delle Erbe. Ad abitarci non è un commerciante, un dipendente o il gestore di un locale, ma un professionista genovese, membro della nuova associazione che ha appoggiato gli esercenti per la raccolta delle firme (4 mila sui moduli cartacei e mille online) che chiede al sindaco Marco Doria di cambiare l’ordinanza.

La nuova associazione di abitanti del centro storico si chiama VicoliAmo ed è presieduta da Francesco Carbognin che durante la manifestazione era in prima fila a reggere lo striscione. Con lui ci sono molti abitanti della zona, come l’avvocato che ha prestato volentieri le finestre di casa sua per esporre lo slogan che diventa un po’ anche quello del nuovo gruppo di cittadini: “Nessuno spenga il centro storico”. A dare forza all’associazione ci sono residenti vecchi e nuovi di ogni età che si propongono di organizzare anche iniziative per animare il quartiere di giorno e puntano alla vivibilità e al decoro della zona, oltre che alla sua rivitalizzazione commerciale diurna, che si deve affiancare, spiegano, alla “buona movida” che deve prevalere su quella cattiva, sui comportamenti incivili e sulla criminalità. Per questo l’associazione, insieme ai gestori dei locali, ha chiesto una maggiore presenza delle forze di polizia anche di notte nella città vecchia nell’area della vita notturna.

Ecco l’intervista al presidente Carbognin

Annunci

GenovaQuotidiana

Agenzia Giornalistica GenovaQuotidiana
Partita Iva 02485610998
Direttore Responsabile: Monica Di Carlo

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: