Monte-Carlo Jazz Festival, appuntamento con le stelle del jazz a pochi chilometri da Genova

monaco-jazz-festival-2016

 

di Angela Valenti Durazzo

La Salle Garnier del Casinò di Monte Carlo, aprirà le sue porte, dal 24 novembre al 3 dicembre, alla 11ª edizione del Monte-Carlo Jazz Festival, appuntamento con le stelle del jazz ed i talenti contemporanei, atteso anche in Italia e in Liguria dagli appassionati del genere musicale caratterizzato da un’ampia varietà di stili.
<Fedele a se stesso, il festival riflette la musica jazz così com’è: aperta a tutte le correnti musicali – ha ribadito nel corso della presentazione Jean René Palacio, Direttore artistico della Monte Carlo SBM, Società dei Bagni di Mare (proprietaria di stabilimenti monegaschi fra cui Il Casinò, l’Hôtel de Paris, l’Hôtel Hermitage, il Monte Carlo Bay, ecc.) lasciando sempre spazio alla tradizione senza peraltro rimanere immobile, e capace di ispirarsi a tutte le musiche del mondo, concedendo il più ampio spazio alla creatività. Nel corso di questa 11a edizione, ospiteremo i più grandi musicisti del momento, le più belle voci del jazz contemporaneo e i più grandi solisti. Il cartellone 2016 riflette, infatti, questi 10 anni del Monte-Carlo Jazz Festival. Dimostra che il jazz è sempre innovativo, libero da ogni costrizione e innamorato della libertà>.
Una libertà di espressione e capacità di rompere gli schemi, che ben si sposa con l’eccellente acustica dell’Opera Garnier di Monte Carlo. Solisti, quartetti, band e nuovi talenti, si alterneranno infatti nella prestigiosa sala che porta la firma di Charles Garnier, progettista dell’Opera di Parigi, che nel diciannovesimo secolo mentre abitava con la famiglia nella sua villa di Bordighera (Villa Garnier, ancora esistente) si recava ogni giorno sul cantiere del Casinò di Monte Carlo. Grazie a lui “lusso, addobbi e arredi si esprimono con estrema eleganza e sovrapposizione di stucchi dorati”. Senza contare che “le travi in ferro destinate a sorreggere la struttura furono disegnate da Gustave Eiffel (celebre per la Torre Eiffel di Parigi)”.

monaco-conf-stampa-jazz-festival-2016-ok-opera-garnier
Sul versante musicale numerose opere liriche hanno avuto la prima assoluta nella Salle Garnier, tra queste “La dannazione di Faust” (1893) ; “L’Enfant et les sortilèges” (1925); Don Quichotte (1910) e Déjanire (1911). Anche alcune grandi voci della storia della lirica del ventesimo secolo vi si sono esibite: da Nellie Melba a Enrico Caruso; da Tito Schipa a Georges Thillet e più recentemente: Ruggero Raimondi, Plácido Domingo, Luciano Pavarotti, Andrea Bocelli, ecc.
Tornando alla kermesse musicale dedicata al jazz, ecco il denso programma sintetizzato dal direttore artistico della SBM: “Accoglieremo in anteprima – spiega – Lambert Wilson, che renderà omaggio a Yves Montand interpretato con lo spirito del jazz. Domenica 27 novembre, alle ore 18, Angélique Kidjo, la grande voce dell’Africa contemporanea, presenterà il suo spettacolo “Eve”. Da martedì 29 novembre a sabato 3 dicembre, ogni sera avremo un concerto con in programma i più grandi personaggi del jazz contemporaneo, come Manu Katché, Richard Bona e Ibrahim Maalouf. Renderemo inoltre omaggio a due grandi eroi del jazz di sempre, poiché avremo l’onore di ricevere, Al Jarreau accompagnato dalla NDR Bigband, e Wayne Shorter con il suo quartetto. Come sempre, il Monte-Carlo Jazz Festival è anche lo strumento tramite cui scoprire il jazz di domani, con la trombettista Airelle Besson,Sarah Lancman, il duo Malia/André Manoukian e il quartetto d’Alune Wade e Harold Lòpez-Nussa ispirato dal loro progetto “Havana-Paris-Dakar”. Infine consacreremo una serata speciale a Robert Charlebois, che celebrerà sul palcoscenico dell’Opéra Garnier di Monte Carlo i suoi 50 anni di canzoni. Madeleine Peyroux condividerà il programma e presenterà il suo nuovo album “Secular Hymns. In occasione di questa edizione, infine, il festival si estenderà nei casinò e nei vari stabilimenti della Société des Bains de Mer, con la banda Funk Off, Mike Sanchez, ed altri artisti”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: