Annunci
Ultime notizie di cronaca

Funicolare di Sant’Anna riaperta con un mese d’anticipo

L’apertura era prevista per metà settembre, ma l’assessore alla Mobilità Anna Dagnino aveva già annunciato il consiglio comunale che era eventualmente pronta ad allestire un servizio sostitutivo nel caso in cui sia i lavori sia la necessaria verifica ministeriale avessero “sforato” i tempi e la chiusura si fosse dovuta protrarre oltre l’avvio del prossimo anno scolastico. Invece revisione e collaudo della funicolare Sant’Anna, che parte da piazza Portello e raggiunge via Bertani nei pressi dell’incrocio con corso Magenta, a Castelletto, sono finiti in anticipo e oggi l’impianto gestito da Amt è stato riaperto a tempo di record.
<I lavori – fa sapere Amt – si cono conclusi prima del previsto grazie all’impegno di tutto il personale operaio, hanno riguardato diversi e complessi interventi alla struttura della linea, alle vetture ed alla sala macchine. Con l’occasione del fermo sono stati realizzati anche alcuni lavori di manutenzione edile>.

funicolare sant'anna

In particolare:

  • sono state effettuate attività di manutenzione su sala macchine, linea e vetture; tra queste il controllo dell’argano e delle pulegge, la revisione dei freni di vettura e di sala macchine, la sostituzione di tutti i rulli di linea, la revisione degli impianti idraulici in sala macchine e sulle vetture;

  • sono stati revisionati tutti gli apparati elettrici ed elettronici di impianto, effettuati i controlli della fune di trazione e le prove funzionali;

  • sono stati effettuati interventi civili in sala macchine e nella parte terminale superiore della via di corsa e lungo linea, interventi di miglioramento del percorso di evacuazione in linea e delle recinzioni della zona centrale, è stata effettuata la manutenzione del sistema di illuminazione delle stazioni con l’installazione di nuove lampade a led e potenziato l’impianto antincendio.

Al termine delle attività di revisione la funicolare è stata sottoposta al collaudo ministeriale.

Le revisioni agli impianti, che la legge prescrive, sono necessarie e obbligatorie per poter continuare ad offrire il servizio garantendo sempre i più elevati standard di sicurezza.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: