Agricoltura Economia formazione Lavoro Senza categoria 

Un corso per costruire lavoro e impresa tra campi e serre. Ed è tutto gratuito

serra fiori

Il lavoro è sempre di meno e l’occupazione, ormai, bisogna inventarsela. C’è chi prende in mano gli attrezzi dell’artigiano, chi scopre la vocazione per la cucina e chi ritorna alla terra e si inventa contadino 2.0. Perché di tempo ne è passato dall’aratro e dalla vanga e il bifolco ignorante con scarpe grosse e cervello fino (ma analfabeta) non solo non usa più, ma ha anche poche probabilità di sfondare nel mondo del lavoro, che sia dipendente o autonomo.
A chi vuole diventare “uomo della terra”, ma evoluto, competitivo, capace di stare sul mercato e anche di inventarselo (magari mettendo su un agriturismo o un negozio di produzioni tipiche) si rivolge il corso di Isforcoop che ha anche il grosso pregio di essere totalmente gratuito perché finanziato dalla Regione tramite Fondo Sociale Europeo con Arsel Liguria. Non solo. Le famiglie non devono comperare libri ed eventuali corsi di recupero sono interni e si svolgono al pomeriggio. Insomma, un corso ideale per chi ha tanta volontà di emergere e costruirsi un futuro, ma pochi soldi.

agricoltura
Al corso, che si tiene presso il centro turistico alberghiero di Isforcoop a Varazze, possono accedere chiunque abbia il diploma di scuola media. L’iniziativa è stata organizzata in collaborazione con Elfo. Le iscrizioni si sono aperte proprio in questi giorni e già sono molti i ragazzi, anche genovesi, che hanno chiesto informazioni o hanno già effettuato l’iscrizione. La sede del corso si trova, infatti, vicino alla stazione ferroviaria e non è poi così difficoltoso raggiungerla in treno da Genova.
Il corso triennale, al termine, conferisce il titolo di “operazione agricolo con indirizzo in coltivazion arboree, erbacee e ortofloricole” e permette proseguire gli studi (anche, ma non solo, a chi ha avuto problemi a frequentare la scuola tradizionale, “chiusa” tra quattro mura, nelle ale) frequentando un percorso di istruzione per conseguire un diploma di scuola secondaria di secondo grado oppure, frequentando il quarto anno di formazione professionale conseguire il diploma professionale. In sostanza, il corso vale il trennio dell’istituto agrario (che si può terminare frequentando gli ultimi due anni). Le ragazze troveranno certamente grande interesse nella floricoltura e ci sono ambiti dell’agricoltura, come la coltivazione del basilico o del crocus per lo zafferano, così come quella dei prodotti Dop, che rappresenteranno un futuro solido e in grande espansione per chi avrà le competenze necessarie.
Cosa impareranno i ragazzi? A gestire e le diverse fasi del processo produttivo: produzione e cura specie vegetali, raccolta e trasformazione dei prodotti ortofloricoli, valorizzazione e confezionamento, esposizione e vendita. Insomma, al termine (anche grazie agli stage che gli faranno prendere dimestichezza con gli aspetti pratici del mestiere) potranno anche mettersi in proprio avviando un’attività agricola autonoma, ma anche lavorare all’interno di aziende agricole, vivai, garden center, cooperative di produzione e trasformazione agricola, cooperative e ditte di manutenzione aree verdi, punti vendita del settore; o trovare occupazione anche nel settore pubblico (Comuni, Province, Regioni). Gli stage sono al secondo e terzo anno e proprio nell’ultima annualità di corso è prevista la possibilità di effettuare stage all’estero con il Progetto Erasmus. L’orario delle lezioni va dalle 8 alle 14, dal lunedì al venerdì.

Durante il corso, gli allievi potranno apprendere le conoscenze e cle ompetenze specifiche di settore e lavoreranno su progetti e attività tecnico-pratiche legate alle produzioni agricole in serra e pieno campo, maggiormente rappresentative del territorio ligure e dell’ambiente mediterraneo, con un’attenzione particolare anche alla trasformazione dei prodotti primari e loro valorizzazione, in sinergia con il corso di “Operatore della ristorazione”, attivo nella stessa sede Isforcoop di Varazze.
Per una maggiore sinergia con il territorio, sono stati coinvolti nella progettazione dell’intero percorso formativo e nella realizzazione dei sotto progetti specifici, le Amministrazioni Comunali di Varazze (sede del corso) e di Celle Ligure, il CeRSAA Centro di Sperimentazione e Assistenza Agricola, azienda speciale della Camera di Commercio di Savona e le principali aziende agricole operanti nella provincia, con un’attenzione particolare a quelle che, nei rispettivi settori, sono più vocate all’innovazione.

orario corso

Il corso comincia a settembre e segue il calendario scolastico ma le iscrizioni vanno fatte adesso, presentando presentare domanda presso Isforcoop, via Bonfante, Varazze. Tel 019.931766

Info disponibili www.isforcoop.it

cfpavarazze@isforcoop-ge.it o Isabella.bianchi@isforcoop.net

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: