Centrostorico Quartieri Vivibilità 

Movida alcolica, i carabinieri chiudono un altro locale in San Donato

market

I controlli delle forze di polizia sulla movida stanno dando i loro frutti: un altro locale gestito da bengalesi è stato, infatti, chiuso dall’Arma. Il locale, sottoposto a chiusura dalla stazione dei carabinieri di Carignano, si trova in via San Donato. In questi giorni, tutta la zona della “Rive Gauche” del centro storico viene battuta da polizia municipale (che ha elevato solo nello scorso fine settimana 21 sanzioni per inosservanza al nuovo regolamento comunale a market e artigiani alimentari delle quali 18 in centro storico, tra l’area della vita notturna e Pre’) e anche i carabinieri sono scesi in divisa tra la folla che popola la movida per verificare il rispetto delle regole. I provvedimenti di chiusura sono legati alla presenza di molti pregiudicati o a reati che vengono commessi all’interno e nelle immediate vicinanze (e probabilmente non è questo il caso), oppure alla vendita di alcol a minori di 16 anni (per chi vende superalcolici a chi ha tra 1 18 e i 16 anni la chiusura è “oblazionabile” e, cioè, chi paga la multa può tenere aperto).
Il controllo serrato, concordato da Comune, Prefettura, Questura e Comando dei carabinieri al tavolo provinciale per l’Ordine e la sicurezza, punta a costringere tutti i titolari di locali, gastronomie, negozi e market a rispettare le regole per contenere il fenomeno dell’alcolismo molesto e migliorare la sicurezza e la vivibilità dei quartieri della città maggiormente interessati dal femomeno. Controlli vengono, comunque, effettuati su tutto il territorio cittadino.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: