Incontri e conferenze Senza categoria Storia 

L’emigrazione nei documenti dell’Archivio di Stato

PARTENZE DA GENOVA NEI DOCUMENTI DELL’ARCHIVIO DI STATO


Giovedì 3 dicembre 2015 alle ore 16.30, presso l’Archivio di Stato (piazza Santa Maria in Via Lata, 7)

emigranti

– Saluti, presentazione giornata, rapporti CISEI-ASG

Francesca Imperiale, dirigente Soprintendenza Archivistica della Liguria – Archivio di Stato di Genova

Fabio Capocaccia, presidente CISEI

Interventi:

– Presentazione del fondo archivistico “Sanità marittima. Registri spedizione passeggeri

Stefano Gardini, Università di Genova

– I registri delle partenze dal porto di Genova e la storia dell’emigrazione italiana

Carlo Stiaccini, CISEI

– Illustrazione del lavoro fatto: digitalizzazione, informatizzazione, inserimento nella banca dati CISEI

Monica Garibaldi, CISEI

 

Dal 2006 CISEI – Centro Internazionale Studi Emigrazione Italiana – ha raccolto la sfida di realizzare il più grande archivio online dell’emigrazione italiana con l’obiettivo di dare un nome e un cognome ai migranti partiti dall’Italia negli ultimi due secoli e di ricostruire, quando possibile, la loro storia. Al momento l’archivio CISEI possiede complessivamente informazioni su oltre 4 milioni di emigranti.

Oggi, grazie ad un accordo di collaborazione stipulato con l’Archivio di Stato di Genova e dopo un lavoro di ricerca, di digitalizzazione e di informatizzazione dei dati, l’archivio dispone e mette a disposizione di tutti l’elenco delle persone partite dal porto di Genova nel periodo 1829-1852.

In questo caso si tratta di circa 150.000 nominativi. Donne, uomini e bambini partiti dal porto di Genova per numerosissime destinazioni europee e americane: Marsiglia, Barcellona, Gibilterra, Buenos Aires, Montevideo, Santos, New York, New Orleans, e molte altre destinazioni minori.

L’Archivio di Stato di Genova conserva una serie di Registri di Spedizione Passeggeri (cosiddetti Registri di Sanità Marittima) contenenti dati relativi ai partenti dal Porto di Genova tra gli anni 1795 e 1852. Si tratta di documenti particolarmente interessanti che permettono di ottenere informazioni preziose riguardo le partenze dal porto di Genova nel periodo precedente la cosiddetta “Grande Migrazione”, impossibili da reperire altrove. In quegli anni infatti i movimenti dei passeggeri non erano vincolati al rispetto di particolari normative e/o regolamenti disciplinanti l’emigrazione come avvenuto a partire dal 1881 negli USA o dal 1867 in Brasile e quindi sono molto scarse le informazioni documentate presso i porti di arrivo.

I dati contenuti in questi registri non erano mai stati oggetto di studio sistematico da parte di specialisti.

Da oggi non solo i cittadini di Genova, o quelli che frequentano regolarmente l’Archivio di Stato per ricerche, ma anche i navigatori del web, in ogni angolo del mondo, avranno la possibilità di sapere chi, negli anni precedenti all’Unità d’Italia, transitò dal porto di Genova, averne informazioni biografiche e conoscerne la destinazione.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: