Senza categoria Storia 

L’Elettra sarà esposta, ecco i vincitori del concorso

12239636_10205223119163650_4645305060677396108_n

La chiglia dell’Elettra sarà esposta al Porticciolo Duca degli Abruzzi, nel piazzale dello YCI e sarà sostenuta dalla struttura studiata da  due laureandi in scenografia all’Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova, Alice Acella e Guido Alvigini che hanno vinto il Concorso  destinato ad una struttura di sostegno per la chiglia della nave laboratorio di Guglielmo Marconi Elettra (attualmente presso Villa Durazzo a Santa Margherita Ligure). Il concorso è stato indetto dal Comitato per la Difesa del Porticciolo Duca degli Abruzzi in collaborazione con l’Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova per commemorare l’85° anniversario dell’esperimento di accensione delle luci del municipio di Sydney effettuato nel 1930 da Guglielmo Marconi a bordo dello yacht Elettra, ormeggiato al Porticciolo. Il progetto vincitore consiste in un impianto che, partendo dalla semplicità delle forme e dall’utilizzo del legno, si ispira alle strutture lignee con cui un tempo venivano varate le imbarcazioni e alle antiche modalità di costruzione delle navi. Secondi classificati Antonino Milotta e Zlatolin Donchev: hanno analizzato la voce di Guglielmo Marconi e trovato un parallelismo tra l’onda magnetica e l’onda marina, interpretando l’acqua e l’etere come elementi sinuosi per dare vita al basamento per lo scafo dell’Elettra. Al terzo posto Barbara Furfari che, usando l’acciaio corten, ha creato una serie di elementi ferrosi che mantengono la struttura solida e statica assumendo una patina rugginosa. Un montepremi di 1000 euro è stato suddiviso tra i tre progetti vincitori.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: