Agricoltura Senza categoria 

Gli agricoltori contro il piano casa regionale

Con una lettera indirizzata al presidente della Commissione Territorio e Ambiente della Regione Liguria, Andrea Costa, e ai capigruppo in Consiglio regionale, CIA Liguria ha portato all’attenzione della Regione le proprie osservazioni al Piano casa (DDL. n. 26 “Modifiche alla Legge Regionale 3 novembre 2009, n. 49).  La Confederazione Italiana agricoltori chiede significative modifiche al testo per evitare ogni incentivo a un ulteriore consumo di suolo agricolo, che sarebbe controproducente per il settore e per un nuovo modello di organizzazione economica verso il quale è opportuno tendere.

“La nostra regione – interviene Aldo Alberto, presidente CIA Liguria – , anche per effetto della propria conformazione, è quella che ha maggiormente ha utilizzato il “suolo agricolo” per altri usi, determinando una situazione di fortissima competizione sull’uso che ha penalizzato fortemente lo sviluppo dell’imprenditoria agricola. Non si registra in Liguria un’insufficienza di volumetrie, né destinabili alla residenza né ad altro uso. Inoltre il settore agricolo, con norme specifiche, ha fatto proprie le possibilità di trasformazione di volumetrie esistenti per realizzare attività complementari all’impresa agricola, ad esempio gli agriturismi e le attività di agricoltura sociale”.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: