Sicurezza Vivibilità 

Nell’inferno di Sottoripa. Gli esposti degli abitanti

Schermata 2015-11-13 alle 03.45.17Hanno spedito esposti a tutti: alla Asl3, ai comandanti del commissariato Centro e della stazione dei carabinieri della Maddalena, al comandante provinciale della Guardia di Finanza, al comandante della polizia Municipale, al Sindaco: gli abitanti di Sottoripa sono esperati perché l’inferno lo hanno sotto casa, di giorno e di notte. Nei portici tra via di Ponte Reale e vico del Serriglio succede di tutto: risse, spaccio, ubriachezza molesta. Le condizioni igienico sanitarie sono estremamente precarie. Se ne è parlato anche ieri, a margine della riunione di abitanti e commercianti del centro storico che si è tenuta nel convento di Santa Maria di Castello. Uno dei residenti, Mario Costigliolo, ha spiegato che la situazione è sempre più invivibile, a partire dai fumi e dagli odori sgradevoli causati da alcuni dei pubblici esercizi che si concentrano sotto le arcate. Gli inquilini sono costretti a tenere chiuse le finestre per non soffocare. <Davanti a questi stessi esercizi – recita uno degli esposti firmati dalla popolazione locale – i clienti lasciano il selciato in condizioni di assoluta sporcizia: avanzi di cibo, cartacce, bottigliette vuote, liquidi sparsi e contenitori gettati via>.
Per quanto riguarda l’ordine pubblico, i residenti segnalano in primis il mercato abusivo che si svolge in Sottoripa di notte, sul quale le forze di polizia effettuano da circa 4 mesi un controllo serrato. Oltre 55 gli sgomberi dal luglio scorso. I venditori sono scesi, nel corso dei mesi, da 200 a 50. Gli abitanti segnalano che si registrano comunque situazioni di preoccupante criminalità a causa degli spacciatori che davanti ai bar si concentrano per proporre la merce ai clienti. Poi c’è tutto il resto: il chiasso, gli “accampamenti” nei portoni (dove vengono abbandonati scarpe, bottiglie vuote o rotte, avanzi di cibo), le risse. <Nonostante le persone siano visibilmente ubriache – continua Costigliolo – certi bar continuano a dar loro da bere>.
Nel loro esposto, i cittadini segnalano furti di bici e dicono che entrare e uscire dal civico 1 di Sottoripa è ormai pericoloso. Una cabina telefonica che si trova davanti al civico 1 è diventata ricettacolo di spazzatura.
<L’area è anche molto turistica – dicono i residenti -. I visitatori vedono tutto questo>. A volte nemmeno entrano nell’antico tunnel perché hanno paura.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: