Caso Volkswagen: un pool di esperti a servizio dei consumatori

volk2

L’associazione Difesa e Diritti ha avviato a tutela del cittadino e delle piccole-medie imprese un’iniziativa in riferimento allo scandalo Volkswagen, che ha lo scopo di rilevare l’eventuale mancato rispetto delle disposizioni legislative in tema di emissioni inquinanti. I veicoli che potrebbero essere coinvolti hanno motore Diesel 2.0 TDI Tipo EA 189 ed appartengono ai marchi VW, Audi, Seat, Skoda venduti negli anni 2009-2015. L’associazione ha messo a disposizione un pool di professionisti per tutti coloro che vogliano far analizzare il proprio veicolo e verificare il rispetto dei regolamenti europei Euro 5 in attesa dell’esito dell’inchiesta promossa dai Ministeri competenti. In caso di superamento dei limiti indicati, l’associazione promuoverà un tavolo di conciliazione con l’azienda automobilistica per stabilire i criteri della campagna di richiamo dei veicoli; avvierà, inoltre, una class action per il risarcimento del danno patito dagli utenti, in ragione del minor valore del mezzo e del pregiudizio alla pubblica fede. <Peraltro, è da ricordare – sostengono all’Associazione Difesa e Diritti – che in linea generale un veicolo omologato per la circolazione su strada che non rispetti i parametri e i dati dichiarati è passibile di sequestro, nonchè della rivalsa assicurativa in caso di sinistro>. Per qualsiasi delucidazione l’ASS.DeD- Associazione Difesa e Diritti – è a disposizione al tel. 391 4126966; mail: info@assded.it; sito web: http://www.assded.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: