Turismo, patto (senza torta di riso) tra Liguria e Lombardia

imagesScherzando (ma non sempre fino in fondo), i genovesi che rimangono affezionati a “la torta di riso e finita” nonostante il turismo sia ormai l’unica “industria” che tira veramente (anche se non può bastare a trascinare l’economia) dicono che vorrebbero mettere il dazio ai Giovi per far pagare almeno una gabella ai lombardi. Da oggi, non solo li avranno come visitatori affezionati, ma anche come partner in un progetto turistico di ampio respiro territoriale.
<Con oggi inizia un percorso comune di promozione dei nostri territori con un unico filo conduttore che caratterizza, per diversi aspetti, entrambe le nostre regioni cioè il tema dell’acqua ha spiegato l’assessore al turismo della Regione Liguria Giovanni Berrino che ha siglato oggi a Milano, insieme al collega omologo della Regione Lombardia Mauro Parolini, la lettera d’intenti per l’avvio di una collaborazione per sviluppare iniziative di promozione turistica congiunta legata al tema delle acque. “L’obiettivo è creare un modello promozionale condiviso tra il nostro Mar Ligure, i fiumi e laghi della Lombardia rivolto specialmente ai visitatori stranieri o comunque di altre regioni in un unico percorso tematico fatto di esperienze trasversali anche diverse come l’enogastronomia, wellness, sport e turismo verde> ha sottolineato Berrino. <Come  the Italian Riviera è un brand conosciuto a livello globale – ha concluso l’assessore al Turismo – così auspichiamo di creare un nuovo ‘pacchetto’ di offerte turistiche, a cavallo tra le nostre due regioni, in un percorso ideale tra mare, fiumi e laghi>.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: