Ubriaco, sputa sui clienti dei dehors alle Erbe. I presenti chiamano il 113, invece delle divise arriva… un’ambulanza

Schermata 2015-08-18 alle 22.30.50Lo hanno visto comprare da bere in uno dei market stranieri, dove era arrivato già ubriaco e malfermo sulle gambe. In piazza Ferretto si è tirato giù i calzoni per orinare, davanti a tutti. Poi, si è spostato in piazza delle erbe dove, oltre a mostrare le parti intime, ha incominciato a sputare sui clienti dei locali seduti au tavolini. Avventori e proprietari dei bar hanno chiamato le forze di polizia perché intervenissero ma lo “show” è durato per 40 minuti. Nel frattempo, invece delle divise, è arrivata un’ambulanza i cui militi, ovviamente, non hanno potuto far altro che allargare le braccia, anche loro increduli. Alla fine, a risolvere la situazione è stato un uomo che staziona spesso nella piazza, davanti ai locali. Solo quando il problema era ormai risolto, sono arrivati 12 poliziotti.
Nel video amatoriale, girato nella piazza, si vede soltanto la parte finale dell'”esibizione” dell’uomo ubriaco che stasera, mentre i tavolini delle Erbe erano pieni, ha molestato tutti i presenti.

<Situazioni del genere – dice Marina Porotto, presidente del civ di zona, “Il Genovino”, e vice presidente dei Civ Ascom – si ripetono molto spesso. Qualche giorno fa è stata la volta di una rissa tra ubriachi. Oltre a iniziative per animare l’area, serve anche che le forze di polizia intervengano prontamente per risolvere i problemi che si verificano>. Nel filmato si vede, in secondo piano, la scalinata della rissa dell’altra sera, piena di gente seduta. Anche stasera erano molti gli ubriachi. Nonostante gli sforzi degli esercenti, i problemi di vivibilità generati dalle persone in stato di ebbrezza, clienti fissi dei market stranieri e delle chupiterie che vendono liquori e birra a poco prezzo, sono ingestibili e qualche volta “sconfinano” nelle aree più frequentate dai turisti. Stasera, piazza delle Erbe era piena di visitatori. <Una famiglia si è alzata dal tavolo e se ne è andata sconcertata> dice Porotto. I limiti per gli interventi per situazioni come queste in centro storico stanno spesso nella necessità, per le forze di polizia, di presentarsi con un numero consistente di persone, per evitare che una “discussione” con persone in stato di alterazione si trasformi in una mega rissa.  Il problema è che la situazione sta sfuggendo di mano e che a farne le spese sono gli abitanti, ostaggio delle intemperanze dei bevitori (non di rado minorenni), le imprese (che offrono molti posti di lavoro) e la stessa città, perché le Erbe sono una zona turistica e la diminuita vivibilità ne danneggia l’immagine. Normalmente, nei dehor della piazza non ci sono problemi. I frequentatori sono turisti o, comunque, persone che non creano situazioni limite. ma l’area è circondata dai market e dalle chupiterie straniere che attraggono chiunque voglia bere spendendo molto poco. <Bisogna sanzionare le persone ubriache che disturbano la quiete pubblica e commettono atti di vandalismo così come i negozianti e gli esercenti che servono da bere agli ubriachi e ai minori – conclude Porotto -. E bisogna anche che gli interventi siano più tempestivi per risolvere le emergenze>.

2 thoughts on “Ubriaco, sputa sui clienti dei dehors alle Erbe. I presenti chiamano il 113, invece delle divise arriva… un’ambulanza

  1. Mi é successo di assistere ad una scena simile a Parigi, dove in meno di tre minuti sono arrivati due rappresentanti della Gendarmerie che si sono portati via il tizio. In una cittá normale dove non si tollerano comportamenti incivili dovrebbe andare cosí.

    1. Temo, però, che lì abbiano leggi diverse. Qui, a parte generalizzarlo (chiedergli i documenti) e denunciarlo per ubriachezza molesta (per cui nessuno va in galera) non si possa fare. Alla fine, l’ubriaco molesto è fuori prima dei poliziotti che devono fare il verbale.

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: