Quartieri 

Municipio VII, si parla di Piano Regolatore Portuale e cassoni per la diga, ma i cittadini in sala non ci stanno. Proteste

Troppo piccola la sala municipale. Corteo dei comitati cittadini di via Camozzini, terminato in un presidio sotto il palazzo municipale di piazza Gaggero

All’ordine del giorno della riunione del consiglio del Municipio Ponente c’erano temi caldissimi: partecipazione del Municipio ad eventuali aggiornamenti del Piano Regolatore Portuale per il Bacino Portuale di Pra’; elettrificazione delle banchine del Bacino Portuale di Pra’; realizzazione “Cassoni” per la costruzione della nuova diga di Sampierdarena presso il sesto modulo del Bacino Portuale di Pra’; proposta di mozione ad oggetto “Mitigazione dell’attività portuale sul territorio del Municipio VII Ponente ed impatto del cantiere per la costruzione dei “Cassoni” per la nuova diga foranea di Genova” presentata dai Capigruppo Consigliari Partito Democratico, Lista Rosso Verde, Movimento 5 Stelle, Genova Civica.

Il tutto alla presenza del presidente di Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale, Paolo Emilio Signorini, e del Sindaco Marco Bucci oltre che dell’assessore al Porto Francesco Maresca.

Facile prevedere, alla luce dei temi e degli “ospiti” previsti il pienone nella sala del Consiglio municipale. Polemizza l’ex presidente Pd del Municipio, Claudio Chiarotti: secondo lui doveva essere prevista una sede più capiente. Secondo il presidente del Municipio Guido Barbazza tutti i temi saranno trattati in una futura assemblea pubblica.

Molto scontenti i cittadini che, non trovando posto, sono dovuti rimanere fuori, al freddo e hanno manifestato chiedendo di poter entrare in sala.

A un certo punto la seduta è stata sospesa e c’è stata una lunga pausa. È ripresa intorno alle 17:30, ma senza la presenza del Sindaco.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: