comune Enti Pubblici e Politica turismo 

Ponte dell’Immacolata, turismo: rispetto al 2019 raddoppiati gli accessi agli Iat e ai musei

Oltre 200 card City Pass vendute ai turisti. L’assessore Bianchi: «Va addirittura maglio rispetto al periodo precedente la pandemia»

Parte bene il primo giorno del lungo ponte dell’Immacolata a Genova: ieri, giovedì 8 dicembre, i musei e le mostre hanno fatto registrare circa 2500 ingressi, mille solo per le tre mostre di Palazzo Ducale con “Rubens a Genova” a farla da padrone. Nei musei civici, presenze raddoppiate rispetto all’8 dicembre 2021. Anche i musei nazionali di Palazzo Reale e Galleria di Palazzo Spinola stanno registrando percentuali di crescita rispetto al 2019. Più che lusinghieri i dati anche degli accessi agli Iat dove si è registrata una prevendita e vendita card (City pass) di oltre 200 ticket e gli accessi sono stati oltre 550. 

“Genova è una città viva e lo abbiamo visto ieri sera in piazza De Ferrari, gremita di genovesi e turisti per l’accensione dell’Albero di Natale e delle luci – commenta l’assessore al Turismo Alessandra Bianchi – Negli uffici Iat ieri abbiamo raddoppiato gli accessi rispetto all’8 dicembre 2019, quindi pre Covid: un dato che conferma che la città si è rialzata e sta registrando performance migliori degli anni ante pandemia. Le premesse ci sono tutte perché come Capitale europea del Natale Genova saprà accogliere i tantissimi turisti che verranno a visitarla con un’offerta di intrattenimento di piazza e non solo fino dopo Capodanno”. 

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: