In evidenza 

Andrea De Luciano, scomparso da Ischia il 25 ottobre, ritrovato a Genova dai carabinieri della Compagnia Centro

I militari lo hanno visto vagare in stato confusionale e si sono avvicinati chiedendogli i documenti. Il ventitreenne ha detto di averli smarriti e i CC gli hanno chiesto di andare in caserma a sporgere denuncia: un escamotage per non farlo sentire “catturato” e allo stesso tempo per riuscire ad aiutarlo. Lì hanno chiamato i soccorsi medici e la famiglia. Il padre è arrivato a Genova alle 21:30 per riabbracciare il figlio

Andrea era già stato avvistato alla stazione di Bologna proprio dai locali Carabinieri. I militari lo avevano accompagnato al pronto soccorso e lo avevano poi lasciato lì perché maggiorenne. Lui si era allontanato e la famiglia non era riuscita a raggiungerlo in tempo. Il ventitreenne era poi stato segnalato anche a Milano. I suoi parenti, intanto, continuavano a lanciare appelli e si erano rivolti anche alla trasmissione “Chi l’ha visto”.

Stamattina il ragazzo vagava per il centro storico di Genova dove lo hanno trovato i militari della stazione Maddalena (comandata dal luogotenente Giuseppe Cotugno) che fa parte della Compagnia Centro agli ordini dal maggiore Giorgio Antonielli. Subito hanno capito che qualcosa non andava.

I carabinieri in servizio, arrivati con il giovane in caserma, hanno consultato la banca dati e si sono resi conto che i genitori avevano presentato denuncia per la scomparsa di Andrea. Così hanno immediatamente contattato i sanitari che hanno preso in carico il ragazzo, somministrandogli le terapie di cui aveva bisogno.

Il giovane ha accettato il ricovero. Il suo papà ha appreso in lacrime la notizia del ritrovamento ed è subito partito per Genova, dove è arrivato alle 21:30. Potrà finalmente riabbracciarlo.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: