Cosa fare a Genova 

Sabato e domenica osservazione della volta celeste al telescopio all’osservatorio astronomico dell’Antola

L’Osservatorio Astronomico Regionale Parco Antola – Comune di Fascia è situato ad oltre 1400 metri di altitudine, in prossimità della località Casa del Romano. Bisogna prenotare: ecco come

OSSERVATORIO ASTRONOMICO REGIONALE PARCO ANTOLA – COMUNE DI FASCIA (Casa del Romano).
Sabato 29 e domenica 30 ottobre, attività al planetario e osservazione al telescopio per scoprire le meraviglie della volta celeste. Per informazioni su orari di visita e prenotazioni, cell. 3896331785.

Il centro, che si estende su una superficie di 400 metri quadri, è stato realizzato per la divulgazione, l’alta formazione e la ricerca scientifica ed è dotato di un modernissimo telescopio da 800 mm, di un planetario di ultima generazione, di una sala multimediale e di una biblioteca a disposizione dei visitatori.
La struttura, inaugurata nel 2011, realizzata grazie allo sforzo congiunto della Regione Liguria, della Provincia di Genova, del Parco dell’Antola e del Comune di Fascia è oggi gestita direttamente dal Parco, con il supporto dell’Associazione Urania di Genova, una delle più antiche associazioni di astrofili in Italia.

La posizione in cui sorge l’Osservatorio presenta peculiari caratteristiche, che la rendono ideale per l’osservazione del cielo. A partire dalla fine del XIX secolo il territorio dell’Alta Val Trebbia è stato, infatti, soggetto a un intenso fenomeno di abbandono e spopolamento che oggi lo rende una delle aree meno intensamente popolate dell’Italia settentrionale.
Minore densità di popolazione significa minore inquinamento luminoso. Le foto notturne scattate dai satelliti mostrano infatti come l’area della Val Trebbia appaia completamente buia, se confrontata con le città, la costa o la pianura padana.
Se a questo si aggiunge la quota elevata (oltre 1.400 metri sul livello del mare), appare chiaro come la struttura sorga in una posizione ideale per l’osservazione del cielo notturno.

Scienza e divulgazione
Il cuore dell’Osservatorio è il telescopio N-NASMYTH, uno dei più grandi telescopi in Italia, con 3 specchi, una apertura libera di 800 mm e un peso complessivo che supera le tre tonnellate. Un vero e proprio concentrato di tecnologia, protetto dalla cupola che si erge sopra la copertura della struttura: un grande terrazzo coperto a prato, per consentire anche agli amatori di posizionare i propri telescopi.
Altro elemento essenziale è il Planetario, formato da una cupola metallica semisferica di circa 6 metri di diametro, sula cui volta vengono proiettati i diversi fenomeni celesti nel corso delle lezioni divulgative alle quali gli spettatori possono assistere comodamente seduti su 24 poltroncine reclinabili.

Giorni e orari di apertura: per informazioni contattare l’Ente Parco dell’Antola, Tel. 010/944175

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: