Cronaca 

La Polizia locale sequestra oltre 300 capi contraffatto per oltre 40 mila euro

«Nell’appartamento – spiega l’assessore alla PL Sergio Gambino – si trovava un vero e proprio atelier, con esposta merce pronta a essere messa sul mercato»

La Polizia Locale del reparto Sicurezza Urbana ha effettuato questa mattina in un immobile del centro storico, tra via Balbi e via Prè, un sequestro di 333 tra capi di abbigliamento e accessori (borse, marsupi e portafogli) di marchi contraffatti, dal valore stimato di circa 40.000 euro.  

[Continua sotto]

«L’operazione è scaturita da una serie di segnalazioni di un via vai sospetto di presunti compratori. È emerso che la merce veniva promossa via whatsapp, come in un catalogo virtuale, prenotata e di seguito ritirata in loco. Con questo sequestro è stato stroncato un business che poteva contare su una rete capillare di vendita, presumibilmente sulle nostre spiagge della riviera. Ringrazio gli agenti per il successo dell’operazione, frutto di un grande lavoro di osservazione del territorio. Il contrasto alla vendita di merce contraffatta, oltre a stroncare fenomeni di microcriminalità, è fondamentale per la prevenzione della concorrenza sleale alle imprese sane del nostro territorio».  

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: