Spettacoli 

Pellegrinaggi metropolitani”si trasferisce alle Serre di Pra’: Solenghi, Vergassola e Alinghieri

Concerto alla Chiesa di San Pietro di Pra’ Tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero con prenotazione obbligatoria. progetto del Teatro Pubblico Ligure ideato e diretto da Sergio Maifredi con il sostegno del Ministero della Cultura e del Comune di Genova

“Pellegrinaggi metropolitani. Passi parole e musica per rammendare i margini”, nuovo progetto di Teatro Pubblico Ligure ideato e diretto da Sergio Maifredi con il sostegno del Ministero della Cultura e del Comune di Genova, è stato fin qui accolto con grande partecipazione di pubblico e si chiude alle Serre di Pra’ (salita Rolando Ascherio 3a) con tre spettacoli che vanno in scena dal 19 al 21 ottobre 2022 alle 17.30 fra il basilico. Gli artisti si esibiranno circondati dalle piantine profumate, regine del pesto, condimento principe delle gastronomia genovese noto in tutto il mondo. Un prato verde e aromatico che offre una prospettiva magnifica da cui guardare la Liguria.

«Il Comune di Genova – dichiara il sindaco di Genova Marco Bucci – ha accolto con entusiasmo il progetto “Pellegrinaggi metropolitani. Passi parole e musica per rammendare i margini”. Una serie di spettacoli che fino al 21 ottobre continuerà ad animare alcuni dei luoghi simbolo dei quartieri di Certosa, Pra’ e Cornigliano. Un modo per riscoprire angoli meravigliosi della nostra Genova attraverso la cultura: la Chiesa di San Bartolomeo della Certosa, l’Abbazia di San Nicolò del Boschetto e le Serre di Pra’. Tre scenari incredibili capaci di rendere gli spettacoli di questa kermesse ancora più magici».

[Continua sotto]

Mercoledì 19 ottobre alle 17.30 Tullio Solenghi è protagonista di “Una serata pazzesca”, un progetto di Sergio Maifredi e Tullio Solenghi, prodotto da Teatro Pubblico Ligure per celebrare la grandezza di Paolo Villaggio come autore e creatore di alcune delle più riuscite maschere contemporanee, dal Professor Kranz a Fracchia e Fantozzi. Giovedì 20 ottobre alle 17.30 Dario Vergassola propone le sue “Storie sconcertanti”, ovvero le interviste comiche a cui non sfuggono neanche gli animali, interrogati sul cambiamento climatico. Venerdì 21 ottobre alle 17.30 Roberto Alinghieri porta in scena “Il vecchio e il mare” di Ernest Hemingway con l’Ensemble Hemingway, formato da Giuseppe Bruno al pianoforte e alla direzione, Kou Kou Ge al flauto, Valentina Renesto al sax alto e voce, Francesca Simonelli al sax tenore e sax baritono, Valerio Giannarelli al violino e Danilo Grandi al contrabbasso, che eseguono dal vivo le musiche del Premio Oscar Dimitri Tiomkin. Di fronte al mare della Liguria saremo tutti sulla barca con il vecchio Santiago, ognuno in lotta come lui con i propri limiti e le proprie paure.

Infine, venerdì 21 ottobre alla Chiesa di San Pietro di Pra’ (via Camillo Sivori 10) alle 20.30 il Trio Exclusive chiude i “Pellegrinaggi” con “Allegro”, un concerto di musica classica diretto da Giuseppe Bruno, che lo esegue al pianoforte con Valentina Renesto al sax alto e alla voce, Francesca Simonelli al sax tenore e al sax baritono.

Tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero con prenotazione obbligatoria alla mail info@teatropubblicoligure.it o al cellulare 348 2624922. Per le Serre di Pra’ è disponibile un servizio bus navetta gratuito con partenza dalla stazione ferroviaria di Pra’ dalle 16.45. Informazioni e aggiornamenti su www.visitgenoa.it e www.teatropubblicoligure.it .

“Pellegrinaggi metropolitani” è nato per ricucire i legami che si sono consumati, riattivare la memoria, ricostruire un tessuto vitale e indossarlo di nuovo. Come in ogni vero pellegrinaggio sono i passi, i pensieri, gli incontri a rendere nuovi il pensiero, le persone, i posti che pensiamo di conoscere e cambiano ogni volta che cambiamo noi. Perché le città sono gli uomini e le donne che le abitano e gli spettacoli esperienze da vivere insieme per sentirsi comunità, anche se si è arrivati da soli.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: