In evidenza 

Due terremoti nella notte in alta Val Bisagno. Il terzo stamane alle 5:46

Epicentri, rispettivamente, nei comuni di Davagna e Bargagli e di nuovo Davagna. La prima scossa, di magnitudo 3.5, è stata avvertita in tutta la città e nei comuni vicini

In molti sono scesi in strada, soprattutto per la prima scossa, registrata come le altre dall’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia alle 23:41 a 2 km a ovest di Davagna, a 8 km di profondità. Sulle prime, la magnitudo era stata stimata di 4.0 gradi, poi è stata rivista al basso.

[continua sotto]

La seconda è stata invece registrata nel vicino comune di Bargagli (a 1 chilometro a sud ovest) all’1:19 di oggi. L’intensità è stata di 2 gradi di magnitudo, la profondità dell’epicentro a 8 km.

«Sono in costante contatto con la Sala operativa della Protezione civile regionale, l’assessore Giampedrone e abbiamo già sentito il sindaco di Bargagli, Sergio Casalini: per ora non risultano criticità e il 118 appena contattato non segnala emergenze. Vi terremo aggiornati»: questo il messaggio del presidente della Regione Giovanni Toti, ieri sera, sui social.

Stamattina il terzo terremoto, di magnitudo 1.5, è stato registrato e ancora nel comune di Davagna (a 2 km ovest) alle 5.46, a un profondità di 8 km.

Al momento non risultano danni.

Sotto: il video di una telecamera in corso De Stefanis inviatoci dal nostro lettore Ivan Salvador

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: