Italia e Mondo 

È morta la Regina Elisabetta: ha vissuto quasi un secolo di storia del pianeta

Aveva 96 anni ed è scomparsa oggi nella residenza di Balmoral, in Scozia. Il figlio Carlo è diventato re d’Inghilterra

La conferma è arrivata alle 19:30 di questa sera da una nota di Buckingham Palace che recita così: «Sua Maestà è morta pacificamente oggi pomeriggio a Balmoral» e che «il Re e la Regina consorte (Carlo e Camilla n. d. r.) rimarranno a Balmoral stasera e torneranno domani a Londra».

[Continua sotto]

«Addio a Elisabetta, la regina che è riuscita a farsi amare da tutti senza smettere mai di essere un punto di riferimento solido per il suo popolo. Indimenticabile la sua ultima visita a Genova nel 1980, quando Elisabetta con la sua eleganza incantò la Liguria» scrive il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti sulla sua pagina Facebook.

Elisabetta II Windsor aveva visitato Genova nel 1980, quando sindaco era Fulvio Cerofolini. Arrivò con con il principe Filippo e rimase nella nostra città una giornata intera visitando anche la dimora della contessa Cattaneo Adorno, in via Balbi.

È stata la regina del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord e degli altri reami del Commonwealth.

Figlia maggiore del Duca di York, che in seguito diventerà re con il nome di Giorgio VI, e di sua moglie Elisabetta, prima Duchessa di York e poi regina consorte, diventò erede al trono nel 1936, anno dell’abdicazione di suo zio Edoardo VIII. Dopo aver servito nella Auxiliary Territorial Service durante la seconda guerra mondiale, nel 1947 sposò il principe Filippo Mountbatten dal quale ha quattro figli: Carlo, principe del Galles, Anna, principessa reale, Andrea, duca di York, ed Edoardo, conte di Wessex.

Diventò regina all’età di venticinque anni, alla morte del padre, il 6 febbraio 1952, venendo poi incoronata il 2 giugno 1953 nell’Abbazia di Westminster. Durante il suo regno ha assistito a importanti cambiamenti tra i quali la devoluzione del potere nel Regno Unito, la vicenda del rimpatrio della costituzione canadese e la decolonizzazione in Africa con il rafforzamento del Commonwealth delle nazioni di cui è Capo. A oggi, il suo regno è stato il più lungo di tutta la storia britannica, avendo superato il 9 settembre 2015 il precedente record detenuto dalla sua trisavola Vittoria di 63 anni, 7 mesi e 2 giorni (pari a 23 226 giorni), ed è il più lungo in assoluto per una regina.

Elisabetta II è stata anche regina di Antigua e Barbuda, Australia, Bahamas, Belize, Canada, Grenada, Giamaica, Nuova Zelanda, Papua Nuova Guinea, Saint Kitts e Nevis, Saint Lucia, Saint Vincent e Grenadine, Isole Salomone e Tuvalu, oltre che governatore supremo della Chiesa d’Inghilterra, comandante in capo delle forze armate, Signora dell’Isola di Man e sovrana di Jersey e Guernsey.

Circa 150 milioni di persone nel mondo sono state suoi sudditi. Il suo regno ha visto 15 primi ministri del Regno Unito e ancor più numerosi primi ministri e governatori degli altri stati membri del Commonwealth delle nazioni. Per la sua durata, il regno di Elisabetta II è al 2º posto nella classifica dei regni più lunghi della storia, dietro solo al regno del Re Sole, Luigi XIV di Francia; è stata anche il Capo di Stato in carica da più tempo, dopo la morte di Rama IX di Thailandia, avvenuta il 13 ottobre 2016.

Elisabetta e Filippo si sposarono il 20 novembre 1947 presso l’Abbazia di Westminster. Dopo le nozze i coniugi abitarono a Clarence House, a Londra.

Il 14 novembre 1948 vide la luce il loro primo figlio, il principe Carlo, che oggi è diventato re. Diverse settimane prima erano state emesse “lettere patenti” affinché i figli della coppia potessero godere di diritti principeschi e reali, ai quali, altrimenti, non avrebbero avuto diritto perché sarebbero stati considerati come figli di un duca. Nel 1950 nacque la secondogenita Anna, nel 1960 il terzo figlio Andrea, e infine Edoardo, nato nel 1964. Benché la casata reale si chiami Windsor, è stato decretato per mezzo di un Order-in-Council del 1960 che i discendenti di Elisabetta e Filippo possano portare il cognome personale di Mountbatten-Windsor.

In copertina: foto dall’Archivio Storico della Regione Liguria. La regina Elisabetta in visita a Genova con l’allora sindaco Fulvio Cerofolini.

Articolo in aggiornamento

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: