Cronaca 

Tenta di rapinare una coppia e aggredisce i poliziotti. Arrestato in piazza De Ferrari

Fermati da due passanti che lo avevano visto sferrare un ceffone a un cittadino e poi prendere un coccio di bottiglia per aggredirlo alle spalle. L’uomo è riuscito a fuggire e il malvivente ha cambiato obiettivo, prendendo di mira la coppia e colpendo il fidanzato con pugni alle spalle e facendo cadere la ragazza che cercava di aiutarlo. I due sono, allora intervenuti fermando l’energumeno fino all’arrivo delle Volanti

 La Polizia di Stato di Genova ha tratto in arresto un 43enne per resistenza a Pubblico Ufficiale e tentata rapina, denunciandolo anche per minacce aggravate.

Ieri sera, alle 20:30, le volanti dell’U.P.G e del Commissariato San Lorenzo sono state inviate in Piazza de Ferrari in soccorso ad alcuni passanti che erano stati aggrediti da uno sconosciuto.

Giunti sul posto gli operatori hanno messo in sicurezza  il 43enne e ascoltato gli astanti. Due testimoni  hanno raccontato di aver visto l’uomo alzarsi da un muretto che costeggia la fontana,  dirigersi verso una persona e tirargli uno schiaffo al volto. La vittima ha reagito bloccandolo e chiedendogli la motivazione delle sue azioni, l’aggressore  ha chiesto  subito  scusa e si è allontanato. Subito dopo, però, si è procurato un coccio di bottiglia e si è diretto velocemente verso la vittima, che nel frattempo si stava allontanando senza accorgersi di quanto stava accadendo . Fortunatamente i due testimoni hanno  urlato per allertarlo e lui è riuscito  a scappare, salvandosi.

L’aggressore, frustrato, ha  iniziato così ad urlare, a saltare sopra una bicicletta e a sferrare numerosi pugni sul parabrezza  di un’autovettura parcheggiata,  senza danneggiarla. Dopodiché si è avvicinato alle spalle di una coppia e ha afferrato con violenza la borsa  portata a spalla  dall’uomo colpendo la sua seconda vittima con diversi  pugni al dorso e facendo anche cadere la fidanzata che cercava di aiutarlo.   

A questo punto i due testimoni sono intervenuti e lo hanno bloccato, in attesa dell’arrivo delle volanti, allertate nel frattempo dai passanti.   

Anche in Questura il 43 enne ha manifestato comportamenti violenti colpendo   gli  operatori   con calci  e  inveendo  con sputi, insulti e minacce.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: