Cronaca 

Appiccò il fuoco a un’auto al termine della festa patronale: da oggi in custodia cautelare

Si tratta di un quarantenne bergamasco inchiodato dai Carabinieri grazie alle immagini di una telecamera privata e a varie testimonianze. Quella sera un’anziana donna proprio i militari dell’Arma avevano messo in salvo un’anziana donna la cui casa era stata raggiunta dai fumi tossici dell’incendio

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Santa Margherita Ligure, al termine di un’indagine, hanno individuato e deferito l’autore dell’incendio doloso di un’autovettura verificatosi lo scorso 21 luglio 2021, in tarda nottata, al termine dei tradizionali festeggiamenti patronali, culminati con l’atteso spettacolo pirotecnico.

Accurato e tempestivo sopralluogo a cura degli inquirenti ha consentito di appurare, fin dai primi segnali, la matrice dolosa dell’incendio, prontamente domato dai VV.F. di Rapallo. Successivi accertamenti, condotti con l’ausilio del sistema di videosorveglianza privato, la raccolta di testimonianze e l’acquisizione di ulteriori elementi di prova, hanno permesso di risalire rapidamente all’identità dell’autore, un 40 enne, residente nel bergamasco, raggiunto nella mattinata odierna dalla misura cautelare dell’obbligo di dimora.

Oltre a preservare il luogo dell’evento per i successivi accertamenti di P.G., l’immediata attivazione del dispositivo di controllo del territorio, predisposto dalla Compagnia, ha impedito il verificarsi di ulteriori più gravi conseguenze: la pattuglia dei CC intervenuta sul posto ha infatti prestato immediato soccorso sanitario ad un’anziana donna, dimorante nel luogo, raggiunta attraverso la finestra di casa dai fumi tossici sviluppatesi nella circostanza. Ulteriore supporto psicologico è stato infine assicurato dagli operatori, prima dell’arrivo dei sanitari del 118.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: