Cronaca 

Dopo aver commesso un furto ne tenta un secondo, ma il proprietario rientra e lui finisce in manette

È successo in corso Montegrappa, ieri, alle 18. Dopo aver contattato la Polizia, il padrone di casa è riuscito ad afferrare il ladro per un braccio e gli ha impedito di scappare

La Polizia di Stato ha tratto in arresto un 28enne per il reato di furto in abitazione e reato continuato.
Si era intrufolato in un appartamento e mentre era intento a rovistare alla ricerca di refurtiva è stato intercettato dal proprietario, che rientrato proprio in quel momento si è ritrovato di fronte la spiacevole sorpresa.

Dopo aver contattato la Polizia, l’uomo è riuscito ad afferrare il ladro per un braccio e gli ha impedito di scappare. Al loro arrivo gli agenti lo hanno fermato mentre cercava di fuggire dal portone principale del palazzo. Il topo d’appartamento all’atto della perquisizione era in possesso di due pc portatili (uno dei quali appartenente al padrone di casa), un tablet, vari monili in oro, gioielli e bigiotteria.

Dal secondo pc in suo possesso, gli agenti sono riusciti a risalire anche al nome della proprietaria del resto della refurtiva, una ragazza residente anch’essa in corso Montegrappa, che era rientrata da poco e si era resa conto che qualcuno si era introdotto in casa sua e le aveva sottratto un pc portatile, un tablet, dei monili in oro e dei gioielli. La refurtiva è stata restituita ai legittimi proprietari, mentre il 28enne è stato accompagnato in Questura ed arrestato.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: