comune Enti Pubblici e Politica 

Amiu app, la bibbia dello smaltimento 2.0 per Genova e territorio metropolitano

L’applicazione gratuita – disponibile per Apple e Android – sarà una guida interattiva per i cittadini nel mondo dei servizi di igiene urbana offerti da AMIU; con una grafica essenziale e colorata è strutturata per argomento e fornisce mappe geolocalizzate per i diversi servizi offerti: Isole ecologiche, Centri di raccolta, Ecopunti, Ecovan e Ecocompattatori a Genova e nel Genovesato

Sarà attiva dal prossimo 1 luglio la nuova “AMIU App” che andrà a sostituire l’attuale “Clean App”.

L’applicazione nuova offre la rosa completa dei servizi ambientali che AMIU Genova mette a disposizione dell’utenza delle 6 aree del Genovesato con i suoi 31 comuni e dei due in appalto ovvero Recco e Uscio. I comuni coinvolti, oltre al capoluogo ligure, sono: Arenzano, Busalla, Campoligure, Campomorone, Casella, Ceranesi, Cogoleto, Crocefieschi. Davagna, Fascia, Fontanigorda, Gorreto, Isola del Cantone, Masone, Mele, Mignanego, Montebruno, Montoggio, Propata, Ronco Scrivia, Rondanina, Rossiglione, Rovegno, Sant’Olcese, Savignone, Serra Riccò, Tiglieto, Torriglia, Vobbia e Valbrevenna.

“AMIU App” inoltre fornisce news, comunicazioni, aggiornamenti e tutte le informazioni utili per ciascun dei 33 comuni in cui AMIU Genova opera.

Non manca la sezione dedicata a tutte le informazioni necessarie per realizzare una corretta raccolta differenziata e, in più, consente di richiedere il ritiro dei rifiuti ingombranti e degli sfalci e potature e di trovare facilmente i canali social aziendali dove si possono trovare altre notizie e informazioni.

Anche in questa versione è possibile avvalersi del sistema di segnalazioni che nel caso del comune di Genova confluiscono sulla piattaforma SegnalaCi https://segnalazioni.comune.genova.it/, mentre per i comuni del Genovesato su https://segnalazioni.amiu.genova.it/

Dichiara Pietro Pongiglione, Presidente AMIU Genova: «Per AMIU diventa essenziale mantenere e creare un flusso di informazioni utili, precise e continue con gli utenti e poterli così raggiungere tutti. Canali di informazioni che siano reciproci e il più possibile completi. I nostri utenti possono utilizzare per parlare con noi i diversi canali social, il nostro sito e una app che ora ha le potenzialità per diventare sempre più interattiva. Strumenti facili da usare e pratici dove tutti possono contribuire all’ambiente delle proprie città».

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: