comune regione 

“Entrierro de la Sardina”, gran finale con falò e fuochi d’artificio

Toti dà appuntamento a Murcia il prossimo anno. Poi annuncia: «Abbiamo ottime notizie sulla stagione turistica, iniziata peraltro in anticipo, con una stima di presenze in aumento del 10% rispetto all’anno scorso». Per il Comune 100 mila persone hanno partecipato alla festa

«È un’emozione parlare davanti a questa piazza, è una notte magica. Il sorriso, la voglia di stare insieme e conoscere nuovi amici come questa sera sono la forza di questa città e di questa regione e sono una forza invincibile. Ciao Genova! E ci vediamo a Murcia l’anno prossimo!». Così il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti questa sera in piazza De Ferrari si è rivolto alle migliaia di persone scese in strada per festeggiare per la prima volta a Genova l’”Entierro de la sardina” che celebra il gemellaggio tra la Lanterna e Mursia in Spagna e che ha visto oggi snodarsi, per le vie del centro, una splendida sfilata popolare con gigantesche figure di cartapesta. Culmine dell’evento, questa sera, il grande falò con le fiamme che hanno avvolto un’enorme sardina in cartapesta, compiendo il rito dell’Entierro. E per finire, lo spettacolo pirotecnico-musicale.

«Ancora una volta la Liguria – afferma il presidente – vuole confermarsi come meta ambita per i turisti e amata dai suoi cittadini non solo per il nostro bellissimo mare. E tornare in piazza, dopo due anni di pandemia, è ancora più bello perché segna la ripartenza e una libertà nuovamente conquistata. Inoltre abbiamo ottime notizie sulla stagione turistica, iniziata peraltro in anticipo, con una stima di presenze in aumento del 10% rispetto all’anno scorso. Una primavera che è partita nel migliore dei modi confermando la nostra regione come una delle mete più gettonate dagli italiani e con gli stranieri che stanno ritornando in massa, alla ricerca di luoghi non convenzionali, come è il nostro territorio, sempre più attrattivo, grazie anche a iniziative di promozione come quella odierna».

Per il Comune «L’Entierro de la sardina incanta Genova e porta oltre 100mila persone nelle strade e nelle piazze del centro. Genova ho esportato per la prima volta l’Entierro de la sardina che, per tutta la giornata ha fatto respirare un’atmosfera spagnola alla nostra città. Sono stati circa 700 i figuranti murciani e genovesi ad animare il corteo del mattino che è partito da piazza Corvetto e ha raggiunto piazza Caricamento, tra musica, danze e coreografie».

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: