Addetti ai carrellini ristoro sugli intercity lasciati a casa: volantinaggio a Principe

Sostituiti dalle macchinette self service. Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl Fast e Orsa Liguria chiedono di ripristinare il servizio o di ricollocare i 16 rimasti senza lavoro

Si è tenuto dalle ore 10 alle ore 12 presso l’atrio della Stazione di Genova Principe il volantinaggio delle lavoratrici e dei lavoratori del servizio ristoro a bordo degli Intercity, per sensibilizzare cittadini e passeggeri sui rischi di mancato servizio a cui vanno incontro per le scelte incomprensibili di Trenitalia.
L’azienda ha deciso di far cessare il servizio dal mese di gennaio lasciando a casa 16 dipendenti della cooperativa L’Unibis.

Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl Fast e Orsa chiedono a Trenitalia di rivedere questa decisione che è stata assunta in pandemia, con un ridotto numero di passeggeri, ma preventivata già da quando l’azienda ha deciso di introdurre le macchinette self service su tutta la flotta intercity giorno.

Ora con il ripristino delle condizioni di normalità e con l’approssimarsi della bella stagione che porterà più viaggiatori sulla tratta ligure, la soppressione del servizio appare lesiva sia nei confronti del personale sia dei passeggeri.
La richiesta dei sindacati è quella di ripristinare il servizio o di ricollocare i 16 rimasti senza lavoro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: