Al via il primo corso di italiani online per gli studenti ucraini

Avviato i colloqui promossi dalla regione attraverso Alfa per indirizzare gli studenti alla migliore scelta scolastica. Primo incontro nel tendone della protezione civile per 40 mamma ucraine

«Sono iniziati oggi i colloqui promossi da Regione Liguria attraverso il portale www.orientamenti.regione.liguria.it con il personale di Alfa per indirizzare gli studenti ucraini alla migliore scelta scolastica. Sono state oltre 40 le mamme ucraine che hanno sostenuto gli incontri nel tendone della Protezione Civile allestito di fronte alla chiesa di Santo Stefano a Genova. Un avvio più che incoraggiante e un supporto importante per i bambini ucraini che sono già arrivati in Liguria e che vanno aiutati anche con un percorso di integrazione”. Così il presidente di Regione Liguria e coordinatore dell’accoglienza ai profughi Giovanni Toti e l’assessore all’Istruzione e Politiche Sociali Ilaria Cavo.

«Il primo contatto – hanno aggiunto il presidente Toti e l’assessore Cavo – è stato avviato via mail o al numero verde (800 938 883) e oggi c’è stato il primo incontro in presenza. Il personale di Alfa, con l’aiuto di una traduttrice, accerta le competenze e le attitudini e, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico regionale, cerca la scuola più vicina al luogo di residenza dello studente, verificando la disponibilità e prendendo poi appuntamento con la scuola individuata. A breve si procederà quindi con gli inserimenti«.

Oggi pomeriggio sono anche iniziate le lezioni del primo corso di italiano on line per gli studenti ucraini promosso sul portale www.orientamenti.regione.liguria.it. Il corso avrà cadenza bisettimanale e si svolgerà ogni martedì e ogni venerdì dalle 17 alle 18.

Intanto sono 4.853 i cittadini ucraini presi in carico dalle Asl liguri mentre sono 3.878 gli STP generati, di questi 1.768 agli under 18.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: