Da Genova a Ternopil’, insieme agli aiuti, un lenzuolo con l’abbraccio della città agli ucraini

È partito insieme agli aiuti umanitari ed è arrivato in Ucraina, nella parrocchia retta da padre Roman Demush a Ternopil’. Oltre a un grande cuore campeggia la scritta in cirillico che significa “I nostri cuori sono vicini ai vostri”

Padre Demush, collaboratore della Caritas, ha ringraziato più volte, negli ultimi giorni i genovesi e i liguri che aiutano i suoi connazionali con la spedizione di cibo, medicine e altri oggetti grazie al lavoro, oltre che della stessa Caritas, delle amministrazioni locali e della Comunità ucraina genovese

«C’è gente che soffre non solo per la guerra, ma anche per la fame – ha detto padre Roman Demush -. Hanno perso tutto, hanno lasciato tutto scappando dalle loro case che ora non ci sono più. Non hanno più un posto dove tornare. Insieme, facendo questi gesti di carità vera, sapendo condividere quanto abbiamo, possiamo resistere al male. Dio vi benedica».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: