Ventenne non ha i soldi per la dose, il pusher la violenta

crop man grasping hand of woman

La ragazza era andata a casa dello spacciatore per provare a farsi dare una dose a credito. Lui le avrebbe proposto di pagare con un rapporto sessuale. Lei non avrebbe accettato e lui l’avrebbe presa con la violenza

crop man grasping hand of woman

Il veleno che ha già segnato la vita della giovane si chiama “eroina”, una droga che può uccidere in tempi strettissimi, di overdose, e che causa una fortissima dipendenza da cui è molto difficile uscire. La ragazza, che ha solo vent’anni, ha già dovuto affrontare tutte le difficoltà della tossicodipendenza. In crisi di astinenza, ha provato a muovere a pietà l’uomo che le vende le dosi. Succede spesso, purtroppo, nel centro storico che giovani tossicodipendenti cedano al ricatto anche solo per uno sconto.

La ventenne, però, non avrebbe ceduto alla richiesta dello spacciatore e questo l’avrebbe aggredita e violentata. La ragazza, uscendo la casa del suo aguzzino, ha chiamato il 112 per essere soccorsa. È stata portata al pronto soccorso dell’ospedale Villa Scassi visitata per accertare la violenza, medicata e affidata agli assistenti sociali che proveranno ad aiutarla. Su quanto la ragazza ha denunciato indaga la Squadra mobile.

In copertina: foto d’archivio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: