viabilità 

Lavoratori Tim davanti alla Prefettura contro l’ipotesi di scorporo nel piano industriale. Bloccate via Roma e piazza Corvetto

Slc Cgil, Fistel Cisl e Uilcom Uil: «Nelle intenzioni del management l’operazione dovrebbe recuperare competitività sottraendosi ai rigidi vincoli imposti all’ex monopolista dalle Authority di controllo»

Stamattina scioperano i dipendenti TIM. L’Amministratore Delegato di TIM ha incontrato lo scorso 10 febbraio le segreterie nazionali di Slc Cgil, Fistel Cisl e Uilcom Uil circa l’evoluzione della redazione del prossimo Piano industriale che conterrebbe una ipotesi di scorporo. Alle 11:05 la manifestazione ha bloccato il transito in via Roma e piazza Corvetto.

Slc Cgil Fistel Cisl Uilcom Uil rigettano «l’ipotesi di uno “spezzatino” che secondo i sindacati non è la soluzione dei problemi di TIM e del suo Gruppo e non aiuterà il mercato delle telecomunicazioni. Se venisse deciso lo scorporo della rete si priverebbe definitivamente il Paese di un’azienda di riferimento, si aprirebbero scenari per nulla rassicuranti per la tenuta occupazionale del Gruppo che potrebbero portare a molteplici esuberi».

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: