Peste suina, nessun nuovo caso. Pubblicato il decreto che stanzia 50 milioni per interventi e aziende danneggiate

close up photo of a dirty black pig

Sotto analisi da parte dell’Istituto Zoo Profilattico altre carcasse ritrovate. Si parla di ritrovamenti di cinghiali morti nella zona del Monte Figogna, ma non si sa ancora se fossero infette. Il vicepresidente Piana: «Nel pomeriggio ulteriori aggiornamenti»

Continuano i sopralluoghi e la mappatura dei casi di peste suina in Liguria. Lo comunica il vicepresidente e assessore regionale all’Allevamento Alessandro Piana.
«Nelle ultime 24 ore non sono stati rilevati capi infetti – spiega il vice presidente con delega all’Allevamento Piana –. Restano 11 i casi positivi totali dall’inizio del monitoraggio e nel pomeriggio potremmo comunicare ulteriori aggiornamenti. Nel frattempo, la task force regionale sta lavorando a pieno ritmo per accorciare il più possibile i tempi della prima fase».

«Oggi – continua Piana – è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto legge “Sostegni ter”, che contempla all’articolo 26 i ristori per la peste suina in Italia: il fondo di parte capitale per gli interventi strutturali e funzionali in materia di biosicurezza, con una dotazione di 15 milioni di euro, e il Fondo di parte corrente per il sostegno della filiera suinicola», con una dotazione di 35 milioni di euro per l’anno 2022, per un totale di 50 milioni di euro».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: