Peste suina, la mappa della zona rossa dell’Istituto Zoo Profilattico. Nell’area buffer anche il monte di Portofino

La mappa delle due regioni mostra i dati definitivi, consolidati al 26 gennaio 2022, della campagna di raccolta e analisi sulle carcasse di cinghiali recuperati morti

Nella mappa i punti colorati indicano il luogo di ritrovamento dell’animale e il risultato dell’analisi.

I punti in rosso indicano i capi in cui è stata confermata la malattia, quelli in blu i capi risultati negativi alle indagini analitiche.

La linea rossa delimita i 114 comuni che al momento sono stati inseriti in un’area cosiddetta “infetta” mentre la linea arancione delimita un’area di osservazione esterna (buffer) che comprende i comuni in un raggio ulteriore di 10 km.

Le tabelle dell’Istituto Zoo Profilattico

In totale sono stati condotti esami su 139 carcasse: 101 rivenute in Piemonte, 38 in Liguria.

Sono stati riscontrati 25 casi positivi: 14 in Piemonte, 11 in Liguria.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: