Ai domiciliari, spaccia cocaina e tiene armi. I Poliziotti entrano in casa vestiti da postini

L’uomo è stato arrestato. In casa aveva più di mezzo chilo di stupefacente e due pistole: una Derringer e una Smith & Wesson

La Polizia di Stato ha arrestato un uomo per detenzione abusiva di armi da fuoco, detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio e ricettazione.
L’indagine del Commissariato di Chiavari è partita dalla segnalazione di una presunta attività di spaccio presso l’abitazione dove la persona era in detenzione domiciliare. Dopo alcuni servizi mirati di osservazione gli agenti sono entrati all’interno dell’appartamento spacciandosi come postini, in quanto l’uomo era molto attento ed aveva adottato alcuni accorgimenti, quali l’installazione di una piccola telecamera all’esterno della sua porta d’ingresso.

Durante il controllo sono stati rinvenuti 28 involucri contenenti cocaina per un peso complessivo pari a 60 grammi e un bilancino elettronico di precisione, mentre durante la perquisizione estesa ad un box che lo stesso aveva in uso, sono state rinvenute 2 pistole, per la precisione, un revolver calibro 38 special, marca Smith & Wesson, una pistola tipo Derringer e 18 cartucce calibro 38 nonché 7 panetti sottovuoto contenenti quasi mezzo chilo di cocaina pura per un valore al dettaglio pari a 40mila euro.

L’uomo è stato associato presso il carcere di Marassi in attesa di convalida dell’arresto.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: