Incidente moto-bici in via dei Mille. Giovane donna vola prima su un suv, poi su un bus e muore

Si chiamava Teresa Cavallero ed era un’anestesista di 36 anni che lavorava al Galliera la donna che ha perso la vita. I Colleghi la descrivono come una «Ragazza solare e disponibile»

I parenti sono stati avvertiti. Sul posto il pm Giovanni Arena con il medico legale Lucrezia Mazzarello. Arena ha già disposto l’autopsia.

È successo di fronte al commissariato intorno alle 8 del mattino. È morta una giovane donna che viaggiava su uno scooter. Inutili i soccorsi inviati dal 118. Coinvolto anche un ciclista che si stava allontanando dal luogo del sinistro ed è stato fermato dalla Polizia di Stato. Sul posto la Polizia locale del nucleo Infortunistica del reparto Giudiziaria (che sta effettuando i rilievi) e, appunto, la Polizia di Stato. La Polizia locale dell’Unità Territoriale Levante ha chiuso via dei Mille e via Redipuglia.
Lo scooter appartiene a una donna medico nata nel 1985, ma non è ancora chiaro se fosse proprio lei a viaggiare sul mezzo.

Secondo una prima ricostruzione la trentaseienne procedeva a bordo del suo scooter elettrico verso il centro. Dietro di lei procedeva il bus. C’era un’auto (una Peugeut 208) ferma al semaforo in direzione opposta, in procinto di svoltare all’altezza di via Brigata Salerno. La bici scendeva da piazza Sturla verso il levante. Si è verosimilmente verificato un urto frontolaterale tra la bici e lo scooter della 36enne che ha perso il controllo del mezzo ed è volata prima contro il suv, quindi è rimbalzata sul bus. Potrebbe essere coinvolto un altro veicolo e per questo si stanno visionando le immagini delle telecamere.

I ciclista, secondo le prime informazioni, invece di fermarsi si sarebbe messo in sella alla bicicletta e si sarebbe allontanato verso piazza Sturla dove è stato fermato dalla Polizia di Stato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: