Toti sotto scorta dopo l’ultima minaccia targata “P38”

Il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti bersaglio delle minacce su un muro di Oregina. Sono state ritenute potenzialmente pericolose e verosimili, per questo è stata assegnata una scorta non dinamica, ma che seguirà Toti per tutto il giorno a partire da domattina

A far scattare la misura di protezione l’ultima scritta che richiama gli attentati delle Br con le pistole P38. Ma sono moltissime le minacce ricevute via social e sui muri della città negli ultimi tempi dal Presidente della Liguria, quasi tutte con contenuto “no vax” e “no covid pass”.

«Agli insulti purtroppo ci si abitua, una grande ondata di solidarietà, quando arriva, è invece sempre una bella sorpresa, qualcosa a cui non ci si abitua mai. Voglio ringraziare tutti quelli che, senza distinzione di colore politico, hanno dimostrato un grande affetto nei miei confronti in queste ore per le gravi minacce ricevute. Voglio però ribadire che il Covid fa più paura di qualsiasi minaccia, quindi vado avanti a testa alta, col sostegno della vostra vicinanza. E voglio ringraziare gli uomini e le donne della scorta che da domani mi seguiranno, sperando sia una misura necessaria per poco tempo. Il nemico da sconfiggere resta il virus». Così il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti dopo le minacce no vax ricevute.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: