Cep, i writers non temono la pioggia. Cominciato il lavoro sui muri di libera espressione

Con Drina A Dodici e Giuliogol, si sono presentati alle 10 con le bombolette. E anche quando ha cominciato a piovere si sono organizzati per continuare

«Le previsioni meteo davano come probabili piogge in giornata, forse dal pomeriggio, forse prima – spiega il presidente onorario del Pianacci, Carlo Besana -. L’attesa per i nuovi “muri di libera espressione” al Cep era però tale che i writers, quantomeno i più “temerari”, non si sono fatti intimorire, e si sono presentati puntuali alle 10 in via Novella all’appuntamento promosso dal writer Rois One».

Tra loro, ovviamente, anche Drina A Dodici e Giuliogol, promotori con il Consorzio Pianacci del Patto di collaborazione con il Municipio VII Ponente che ha reso fruibili oltre 700mq di muri “liberi”.

E non se ne sono andati nemmeno quando Giove Pluvio, in anticipo sulle previsioni, attorno alle 12 si è “divertito” a rovesciare un acquazzone sui writers.

«Se vi capita di passare da lì, non perdetevi questo spettacolo di colori che ha già dato un nuovo appeal ad una parte degli enormi muraglioni grigi» commenta Besana.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: