comune 

Tre progetti per la qualità dell’Abitare approvati dal Ministero. 120 milioni per Genova

I fondi del Mims al Comune nell’ambito del progetto PinQua si aggiungono ai fondi per il progetto su Begato presentato dalla Regione Liguria. Riguardano Pré e l’ex Ghetto e alcune zone di cintura tra la città vecchia e quella ottocentesca.

Pubblicati sul sito del Ministero delle infrastrutture e mobilità sostenibili i progetti finanziati nell’ambito del Programma innovativo nazionale per la qualità dell’Abitare (PinQua). Tre le proposte progettuali presentate dal Comune di Genova per un totale di circa 120 milioni di euro e che saranno finanziate dal Mims, dopo la firma di ieri del decreto da parte del ministro Enrico Giovannini: il progetto di rigenerazione di Pra’ con recupero di alloggi di social housing, interventi di rigenerazione nella zona di Prè e del Ghetto e la proposta pilota che riguarda un’ampia fetta del Centro Storico di Genova, compresa nel Piano integrato Caruggi, e alcune zone di cintura tra la città vecchia e quella ottocentesca.

«È un grande risultato, molto atteso, che consentirà la cantierizzazione di interventi importanti per il centro storico, per la delegazione di Pra’ e per un profondo miglioramento di alcuni quartieri nell’offerta dell’edilizia pubblica visto che ai nostri progetti si aggiunge anche l’approvazione del progetto su Begato, presentato da Regione Liguria con cui stiamo lavorando» dichiarano gli assessori ai Lavori Pubblici Pietro Piciocchi e all’Urbanistica Simonetta Cenci.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: