La Regione: «Morandi, chi dice che non ci costituiremo parte civile dice il falso»

Nota della giunta in merito alla nota diffusa dagli esponenti del Movimento Cinque Stelle sulla costituzione di parte civile nel processo sul crollo del Ponte Morandi: «I termini scadono alla prima udienza dibattimentale. L’obiettivo è quello di non dover rinunciare ad altre opzioni prima del tempo»

«Chiunque affermi che Regione Liguria non intende costituirsi parte civile è in mala fede. Non è escluso che Regione decida di costituirsi all’udienza preliminare, ma l’obiettivo è quello di non dover rinunciare ad altre opzioni prima del tempo – recita la nota -. Come già più volte spiegato e ribadito, infatti, i termini di costituzione di parte civile scadranno alla prima udienza dibattimentale del processo quindi, indicativamente, entro la prossima primavera. Il fatto di non procedere con la costituzione di parte civile all’inizio del procedimento, in fase di udienza preliminare, non comporterebbe in alcun modo la perdita di questa opportunità. Se, poi, uno o più imputati dovessero chiedere il rito abbreviato, Regione potrà valutare se costituirsi parte civile già in quel procedimento speciale».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: