Mala movida a levante, a Vernazzola residenti esasperati. Stanotte un’altra lite

Ragazzi molto giovani, spesso parecchio alticci, che quando va bene ridono e cantano, quando va male si spintonano, poi vola qualche manata e qualche volta finisce in rissa. Sta per ricominciare la movida autunnale nel centro storico e tra qualche tempo il levante avrà un po’ di pace, ma cosa è stato studiato, nel frattempo, per la vita notturna della città veccia?

Sono sempre più giovani i ragazzi che compaiono nei mattinali di Polizia e Carabinieri e nelle note della Polizia locale che devono intervenire sul levante a causa delle intemperanze di ragazzi sempre minori. D’estate le situazioni più calde si verificano a levante, con l’autunno riprenderanno i problemi in centro storico dove alla riapertura dopo il lockdown nulla si era pensato per fare fronte al problema e conseguentemente è stata scelta una strada già tentata in passato (e già fallita in passato), quella delle rilevazioni fonometriche. Dietro il ricorso degli esercenti, il Tar ha concesso la sospensiva, in attesa del merito. Ma già indicando che le rilevazioni in una zona zeppa di locali non possono consentire di intervenire su uno piuttosto che sull’altro.

Così come per il levante, d’estate, le misure si sono ridotte all’intervento delle divise su richiesta dei cittadini, anche per la movida si rischia di arrivare alla ripresa autunnale senza un piano o un progetto che non sia quello dei pattuglioni. Che, per carità, ben vengano, ma non sono sufficienti, come è sotto gli occhi di tutti.

Non risulta attivata, al momento, alcuna iniziativa sociale o educativa, magari godendo di fondi nazionali ed europei che esistono: basta approfittarne. L’orientamento “muscolare” che preclude ogni altra prospettiva è un tampone, utile, ncessario, ma che non può essere completo e risolutivo. Alle soluzioni “d’emergenza” (come i pattuglioni, come le ordinanze che limitano il consumo d’alcol all’aperto) va unito un progetto sociale ed educativo che, per ora, latita.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: