Lo zoo degli orrori, 160 animali sequestrati e 3 denunce della Polizia locale – LE FOTO

FOTO – Nei guai due guardie zoofile e un ex commerciante di esotici. Tra gli animali trovati nella casa e nello spazio esterno 4 pitoni, un serpente del grano, 9 testuggini, 4 furetti, 21 ratti, 2 draghi barbuti, 3 cincillà, una moffetta, un ara ararauna (affetto da cecità, esoftalmo bilaterale e assenza topica di piumaggio a cui non venivano garantite le cure necessarie), inseparabili, canarini, galline, oche, un cacatua, parrocchetti e psittacidi, una lumaca lacatina, cenerini, una gracula religiosa

Ben 159 animali alcuni dei quali protetti dalla Convenzione di Washington, tra cui serpenti, maiali, pappagalli, cincillà e furetti, detenuti in pessime condizioni e malati. Sequestri e 3 denunce della Polizia locale e dei Carabinieri Forestali su segnalazione della Asl3.

In un appartamento di 5 vani e in un’area esterna contigua, nelle alture di Sestri Ponente, il reparto Sicurezza urbana della Polizia locale e il Nucleo Cites del Gruppo di Genova della Legione Carabinieri Forestale Liguria, su segnalazione della Asl3, hanno trovato 159 animali, alcuni dei quali tutelati dalla normativa Cites, detenuti in condizioni contrarie alla loro natura ed hanno denunciato 3 persone: una donna di 58 anni (guardia ecozoofila), un uomo di 52 (guardia ecozoofila) e un trentasettenne già proprietario di un negozio di animali esotici chiuso per gravi violazioni amministrative. L’appartamento risultava in condizioni di degrado ed era evidente la mala gestione degli animali esotici e comuni mantenuti in gabbie, trasportini e teche. Tra questi: rettili detenuti in contenitori non compatibili con l’etologia dell’animale, psitaccidi in stato di auto-deplumazione grave, mammiferi quali furetti, cavie e ratti ammassati in gabbie molto al di sotto delle dimensioni stabilite dalla normativa. Parte di questi erano detenuti in una parte dell’appartamento non illuminata e non illuminabile per l’impianto elettrico non funzionante. All’esterno dell’immobile c’era una vasca per le testuggini, voliere con psitaccidi con problemi di deplumazione e sanitari accertati dalla Asl3, mammiferi detenuti in modo non corretto. In un recinto c’erano 10 maiali e un pollaio con oche e galline in spazio ristretto. I soggetti in peggiori condizioni, che erano per lo più di proprietà delle due guardie zoofile, sono stati presi in carico dalla Polizia locale che ha provveduto a trasportarli in centri idonei per la cura delle specie. I Carabinieri Forestali del nucleo Cites stanno procedendo ad accertamenti circa la detenzione degli animali protetti della Convenzione di Washington relativa al commercio degli animali in via di estinzione. Sono state 28 le sanzioni amministrative per 21 delle quali è previsto il sequestro degli animali. Sono 9 gli animali protetti dalla normativa Cites sottoposti a sequestro dai Carabinieri Forestali e dal nucleo Sicurezza urbana della Polizia locale.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: