Cingolani a Genova Jeans: «Enorme impatto del potenziale recupero su risparmio di energia e CO2 emessa»

Il ministro per la Transizione ecologica: «In Italia manca un’idea di recupero del tessuto»

«In Italia manca secondo me un’idea grandiosa di recupero del tessuto che non è solo il jeans, ma tutta la filiera» ha spiegato oggi il ministro al convegno “I jeans e l’economia circolare”, nell’ambito delle giornate di GenovaJeans.

«Pensate quant’è la massa di tessuto che viene in qualche modo buttata – ha aggiunto Cingolani -. È vero che è difficile da separare, però pensiamo l’impatto enorme che potrebbe avere in termini di riduzione dell’energia e della CO2 emessa»

«Con il Pnrr – ha detto anche Cingolani – abbiamo un miliardo e mezzo per gli impianti pensati per il ricircolo del ventunesimo secolo e poi ci sono 600 milioni per le filiere ‘hard to abate'”, i settori dove la decarbonizzazione è più difficile, come ad esempio l’industria tessile».

«La politica del rifiuto deve abituare le società avanzate a fare la differenziazione sempre meglio, in modo da poter arrivare a un 65% di rifiuto riciclato, 25% valorizzato o trasformato e al massimo il 10% deve andare in discarica» ha concluso.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: