Cronaca 

Venerdì prima partita col pubblico al Ferraris, ma i tifosi genoani non entreranno

Sia venerdì sia lunedì per Samp-Alessandria scatta il divieto di parcheggio nell’area dello stadio scatterà dalle ore 7 della mattina, tranne via Bonifacio e via Monticelli dove scatterà 5 ore prima dell’incontro. La chiusura delle strade 3 avverrà ore prima del fischio d’inizio

Il Luigi Ferraris riapre venerdì 13 agosto ai tifosi dopo oltre un anno e mezzo per la gara di Coppa Italia Genoa-Perugia in programma alle ore 18. Per potere accedere all’impianto sarà necessario il green pass e bisognerà avere con se “una mascherina idonea almeno di tipo chirurgico”. Chiuse per lavori le Gradinate Nord e Sud, dove si sta completando la ristrutturazione dei servizi igienici, i settori aperti saranno distinti, tribuna Inferiore e tribuna Superba al costo rispettivamente di 20 euro, 30 euro e 50 euro. Sarà aperto anche il settore ospiti.
I biglietti potranno essere acquistati esclusivamente online sul sito di TicketOne. L’afflusso sarà limitato dalle norme anti covid che fissano al 50% la capienza massima dei posti disponibili.

Lunedì 16 agosto, alle 20.45 è prevista un’altra partita di Coppa Italia: Sampdoria-Alessandria, Coppa Italia.

I tifosi del Genoa, però, hanno fatto sapere che sabato non entreranno al Ferraris. Non per l’obbligo del green pass («Non entriamo nel merito della vicenda», fanno sapere), ma perché «oltre alla chiusura delle gradinate, per noi il numero ridotto delle persone che potranno assistere alla partita non può essere un argomento trascurabile. L’aggregazione, lo stare insieme nel fare il tifo, sono per noi parte fondamentale del vivere lo stadio, la Nord. Pertanto la nostra decisione non può che essere quella di attendere, così non riusciamo davvero ad entrare nel nostro stadio».

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: