Vallate prigioniere: chiusa alle 14 la SS456, treni fermi, chilometri di coda in autostrada

I cittadini dei comuni delle valli Stura e Orba ancora prigionieri di trasporti impossibili

Di nuovo chiusa la viabilità sulla SS456 del Turchino, in località Gnocchetto, da poco riaperta dopo mesi di chiusura. Il rischio era già stato paventato ieri, poi Anas aveva rasserenato i sindaci: «Pare siano scattati i sensori in parete forse effetto delle piogge. L’apertura nella fascia oraria diurna con il personale presente è proprio per gestire queste eventualità». Oggi alle 14 era di nuovo tutto chiuso. Senza avviso, senza un cartello né da Ovada né da Rossiglione. Si sapeva che dalle 19 alle 7 del mattino la strada sarebbe rimasta chiusa per permettere i lavori. Oggi alcuni automobilisti hanno trovato la “sorpresa nel primo pomeriggio.

In quel momento in A7, appena riaperta dopo il ribaltamento di un Tir, c’erano ancora 7 chilometri di coda

Soluzione treno? Macché. Dalle ore 13:35 sulla linea Alessandria – Ovada, il traffico ferroviario è stato sospeso per un’ora e un quarto tra Ovada e Rossiglione per la caduta di un albero sul binario.
Effetti sulla mobilità ferroviaria: rallentamenti compresi tra 20 e 45 minuti per 2 treni Regionali, 2 treni Regionali limitati nel percorso.

In copertina: foto di Roberto Repetto da Facebook

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: