Rubano oggetti di lusso e spintonano le commesse. Arrestate dalla Polizia di Stato

Una si è finta turista e ha cominciato a fare domande in inglese alla commessa, l’altra razziava il negozio nascondendo la refurtiva in una panciera elastica: una borsa di Prada ed un paio di calzoncini per un valore complessivo di 1250 euro. Ora sono entrambe a Pontedecimo

La Polizia di Stato di Genova ha arrestato una38enne ed una 34enne, entrambe bosniache e senza fissa dimora, per rapina.
Ieri mattina la più giovane è entrata in un negozio di abbigliamento di Chiavari seguita a ruota dalla 38enne in coppia con un uomo. Mentre la 34enne attirava l’attenzione della commessa rivolgendole domande in inglese, la correa si è posizionata in un punto poco visibile del negozio e, coperta dal compagno, ha occultato della merce sotto gli abiti.
Manovra notata da un’altra dipendente che si è messa davanti alla porta per impedire ai malviventi di uscire con gli articoli trafugati. L’uomo però l’ha spintonata spostandola e riuscendo a fuggire seguito dalle complici che hanno tentato di scappare ingaggiando una breve colluttazione con la commessa e con la titolare del negozio giunta in soccorso.
All’arrivo dei poliziotti del Commissariato Chiavari le due donne sono state riportate alla calma, e si è proceduto alla perquisizione personale: la 38enne indossava una panciera elastica utilizzata per occultare la refurtiva, ovvero una borsa di Prada ed un paio di calzoncini per un valore complessivo di 1250 euro.
Le due donne sono state associate al carcere di Pontedecimo a disposizione dell’A.G. Indagini in corso per identificare il complice.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: