“Sipari incantati”, videomapping e parate per i 100 anni della nascita di Luzzati

Prende avvio il 3 giugno in occasione del centenario della nascita di Emanuele Luzzati “Casa Luzzati”, spazio dedicato al Maestro presso Palazzo Ducale in collaborazione con la città di Genova e la “Lele Luzzati Foundation”

Casa Luzzati” che collabora con molte realtà nazionali e internazionali, costituirà il riferimento fondamentale per la valorizzazione del patrimonio di un protagonista della cultura del ‘900 e delle sue collezioni con un calendario di esposizioni temporanee, pubblicazioni, incontri, proiezioni e convegni sulla figura e sul lavoro del grande Maestro. Ospiterà le sue opere, l’archivio generale, la biblioteca e uno spazio completamente dedicato alle attività didattiche.

Casa Luzzati” inaugura con la mostra “Sipari Incantati. Atto I”, il percorso interdisciplinare di costumi, bozzetti e istallazioni di Emanuele Luzzati in collaborazione con la Fondazione Cerratelli, realizzata dal Comune di Genova e la Lele Luzzati Foundation e con il patrocinio e sostegno della Camera di Commercio di Genova e il patrocinio istituzionale di Regione Liguria, Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova, Università di Pisa e Unige-DAD. Il percorso delle opere si snoda attraverso l’istallazione dei manufatti o costumi teatrali della Fondazione Cerratelli, attinenti a spettacoli stori- ci di numerosi teatri. In affiancamento la visione di bozzetti preparatori, disegni di figurini, maquet- tes teatrali. Secondo i diversi titoli degli spettacoli è possibile comprendere la poliedricità di Luzzati nel tempo, nelle creazioni per la pellicola filmica, il palcoscenico, la pagina scritta. Obbiettivo dell’esposizione non vuole essere un esaustivo percorso sulla sua opera ma una sollecitazione e riflessione sui processi inventivi e immaginifici di Luzzati. Da il Candide di Voltaire declinato dalle oltre 30 lastre incise per il saggio di diploma l’Ecole des Beaux Arts di Losanna, allo spettacolo per le musi- che di Leonard Bernstein del teatro di Saint Louis. Scopriremo le illustrazioni originali per il libro omonimo per l’editore Nuages di Milano, il teatrino per la Fondazione Valton di Ischia, il Flauto Magico di Mozart approcciato come prima esperienza di teatro lirico a Glyndebourne alle illustrazioni per l’editore di Oxford, al parco giochi di Santa Margherita e ancora al mezzaro.

Presenti numerose edizioni preziose nelle tecniche della serigrafia e della calcografia. Sorprendenti sono i costumi per la Cenerentola di Rossini per il Teatro Lirico di Genova del ’78, unitamente a quattro splendide tavole a tecnica mista e collage per il libro del grande editore Mario Vijak di Qua-dragono Libri ispiratrici allo storico spettacolo per la regia di Pippo Crivelli “Le dodici Cenerentole in cerca d’autore”, scritto da Rita Cirio. Una sala sarà dedicata interamente alla proiezione dei film d’animazione, di spettacoli e di interviste. Correda il percorso la “Stanza Luzzati” che ripropone lo spazio dove Luzzati disegnava e raccoglieva i suoi disegni e le sue opere.

Genova celebra Emanuele Luzzati, nel centenario della sua nascita, con un programma di eventi per rendere omaggio al grande artista genovese, scomparso il 26 gennaio 2007.

Si inizia il 3 giugno, nel giorno del compleanno di Luzzati, con un calendario di iniziative, che porteranno la sua arte, le sue opere e i suoi colori nelle strade, nei parchi e nei palazzi di tutta la città, in una grande festa collettiva che proseguirà sino a fine anno.

«Per Genova, il centenario della nascita di Luzzati è l’occasione di rendere omaggio al suo illustre cittadino ma anche di trasformarsi in una mostra diffusa in più parti della città, splendida e colorata – commenta l’assessore alle Politiche culturali del Comune Barbara Grosso – Luzzati è stato un grande illustratore e un incommensurabile scenografo, ma lo ricordiamo soprattutto come un artista a tutto tondo, magistrale interprete di una cultura figurativa capace di realizzare opere originali utilizzando qualsiasi materiale. Il suo stile personalissimo, il suo mood espressivo e la ricchezza del suo mondo fantastico, hanno reso Emanuele Luzzati uno degli artisti più amati del nostro tempo».

«I 100 anni di Luzzati – dichiara l’assessore regionale alla Cultura Ilaria Cavo – sono una grande occasione, anzi sono l’occasione non solo per ricordarlo come merita ma anche per dipingere la ripartenza come solo lui sapeva fare: come raccontava Strehler, ‘di fronte alle sue scenografie si ha quasi sempre l’impressione di finire mani, piedi e pensieri dentro un sogno’. Ecco, Emanuele Luzzati, con il suo estro, i suoi tratti e i suoi colori, ci ha fatto sognare; per questo i suoi 100 anni sono un’esplosione di eventi che abbracciano tanti luoghi di Genova e della Liguria: scenografie, animazioni, proiezioni, parate e lo spettacolo rivissuto grazie al Teatro della Tosse: come in uno dei suoi grandi collage, ci porterà a vivere un’estate magica e, speriamo, a farci ancora un po’ sognare».

«Se Lele fosse nato in un’altra città probabilmente avrebbe fatto un altro mestiere, magari il commerciante oppure il sarto per signora, chissà. Genova, gli ha fornito un immaginario ricco visivamente e umanamente. Impossibile non riconoscere i suoi collage nell’accatastamento di tetti, terrazzi, loggiati, campanili, strisce di mare che Genova offre a chi sa guardare – sottolinea Emanuele Conte, presidente Fondazione Luzzati Teatro della Tosse – Vista dal basso la città ricorda le scenografie fatte di mobili abbarbicati che hanno scosso e ridisegnato il teatro del ‘900. E poi quella creatività del riuso, la fantasia del riciclo, del far tanto con poco, proprio come la cucina ligure… Le strade Lele amava percorrerle col naso in su, perché se a Genova alzi lo sguardo scopri un’altra città. E questo era ancora più vero quando i muri del centro erano anneriti dalla fuliggine. Oggi Genova è luminosa e bellissima, e nell’estate del 2021, la sera, potrà accendersi e diventare un grande teatro con un unico protagonista: Emanuele Luzzati».

Il 3 giugno apre Casa Luzzati, lo spazio dedicato al maestro presso Palazzo Ducale in collaborazione con la città di Genova e la Lele Luzzati Foundation. Casa Luzzati, che collabora con molte realtà nazionali e internazionali, sarà il riferimento fondamentale per la valorizzazione del patrimonio di un protagonista della cultura del ‘900 e delle sue collezioni con un calendario di esposizioni temporanee, pubblicazioni, incontri, proiezioni e convegni sulla figura e sul lavoro del grande maestro. Ospiterà le sue opere, l’archivio generale, la biblioteca e uno spazio completamente dedicato alle attività didattiche.

Casa Luzzati inaugura con la mostra Sipari Incantati. Atto I, il percorso interdisciplinare di costumi, bozzetti e istallazioni di Emanuele Luzzati in collaborazione con la Fondazione Cerratelli, realizzata da Comune di Genova, Palazzo Ducale Fondazione per la cultura, Lele Luzzati Foundation (presieduta da Sergio Noberini), con il patrocinio e sostegno della Camera di Commercio di Genova e il patrocinio istituzionale di Regione Liguria, Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova, Università di Pisa e Unige-DAD.
Il percorso delle opere si snoda attraverso l’istallazione dei manufatti o costumi teatrali della Fondazione Cerratelli, attinenti a spettacoli storici di numerosi teatri. In affiancamento la visione di bozzetti preparatori, disegni di figurini, maquettes teatrali.
Ingresso libero
giovedì e venerdì h 15 – 19
sabato e domenica h 10 – 19

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: