Cinque detenuti di Marassi recitano la loro vita sul palco di Italia’s Got Talent

Fanno parte del progetto Teatro Necessario, l’iniziativa che si è dimostrata uno straordinario strumento di integrazione e di riabilitazione per i detenuti che ne hanno tratto considerevoli benefici, un interessante fucina in grado di produrre manifestazioni di alto valore sociale oltre che di indiscussa qualità artistica

Detenuti del carcere di Marassi protagonisti della seconda puntata di Italia’s Got Talent. Giorgio e alcuni suoi compagni hanno letto e interpretato interpretato un’intensa lettera, che ha colpito i giudici. Tante voci, un’unica lettera scritta dal punto di vista di chi li aspetta a casa. Le parole si mischiano ai sentimenti e agli errori, regalando un’occasione per riflettere su qualcosa su cui non ci soffermiamo spesso. I giudici hanno dato all’esibizione il massimo punteggio.

Il progetto di cui i 5 detenuti fanno parte è il Teatro Necessario, un’iniziativa a scopo rieducativo del Carcere Marassi, che ogni anno promuove il reinserimento dei detenuti tramite attività culturali. Fino al 2020, gli spettacoli sono stati portati in scena al Teatro Stabile di Genova.

QUI IL LINK PER VEDERE L’EMOZIONANTE VIDEO

L’associazione culturale Teatro Necessario onlus nasce nei primi mesi del 2009 su iniziativa di artisti, operatori culturali e insegnanti, con l’obiettivo di dare continuità e sviluppo alle attività già intraprese a partire dal 2005 con i detenuti della Casa Circondariale di Genova Marassi e gli studenti del corso di Laurea in DAMS dell’Università di Genova. L’associazione si prefigge lo scopo di intensificare e diversificare tutte quelle iniziative che si sono rivelate, oltre che uno straordinario strumento di integrazione e di riabilitazione per i detenuti che ne hanno tratto considerevoli benefici, un interessante fucina in grado di produrre manifestazioni di alto valore sociale oltre che di indiscussa qualità artistica.
QUI IL LINK AL SITO INTERNET.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: