Natale con la sopraelevata chiusa per tramontana a burrasca

La Protezione civile nazionale annuncia già da domani maltempo con forti venti al centro-nord, Arpal prevede venti di burrasca per il 25 dicembre. Se sarà confermato, scatterà automaticamente la chiusura

Dalla notte avverrà un progressivo peggioramento delle condizioni meteo

<Una vasta area depressionaria dall’Europa occidentale si avvicinerà, nel corso della prossima notte, al nostro Paese. Il sistema perturbato ad essa associato darà luogo ad un progressivo peggioramento delle condizioni meteo sulle regioni centro-settentrionali, ad iniziare da un deciso rinforzo della ventilazione, specie sui crinali appenninici centro-settentrionali> dicono al Dipartimento della Protezione Civile nazionale, che ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse. <I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino nazionale di criticità e di allerta consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it)>.

L’avviso prevede dal primo mattino di domani, giovedì 24 dicembre, venti sud-occidentali da forti a burrasca, su Emilia-Romagna, Toscana, Marche e Umbria, specie sui rispettivi settori appenninici, con mareggiate sulle coste esposte. risparmierebbe, quindi, la Liguria, dove, però, Arpal prevede per il giorno di Natale venti di burrasca: con l’avviso scatta automaticamente l’ordinanza relativa: la sopraelevata sarà chiusa a “dueruote” oltre che a mezzi furgonati e telonati.

Le previsioni Arpal

Domani, giovedì 24 dicembre, l’avvicinamento di un fronte freddo di origine artica accentua il flusso sud- occidentale sulla regione. Nella prima parte della giornata precipitazioni deboli diffuse con cumulate fino a significative su BCE, localmente anche a carattere di rovescio con intensità fino a moderata. Venti forti da Sud/Ovest su A, specie in prossimità dei capi esposti, su parte orientale di C e sui rilievi, con raffiche fino a 50-60 km/h. Moto ondoso in aumento per onda da Sud/Ovest con mare fino a localmente agitato specie in serata su C e parte orientale di B.

Dopodomani, venerdì 25 dicembre, il transito di un fronte freddo di origine artica determina una netta intensificazione del flusso settentrionale, con venti di burrasca su B (raffiche fino a 70-80 km/h), forti su ACDE, in particolare dalla seconda parte della giornata. Al mattino mare localmente agitato su C per onda lunga da Sud/Ovest in scaduta. Dalla sera locali condizioni di disagio fisiologico per freddo su DE.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: