Corso Sardegna, cittadini contro il taglio degli alberi

A rilanciare l’allarme dei residenti è l’associazione CulturaIdentità: <i nuovi che hanno sostituito quelli precedentemente rimossi sono già morti>

Nuovo taglio degli alberi in corso in Sardegna e i cittadini non vedono bene la cosa. CulturaIdentità segnala a nome degli abitanti <come quelli tagliati precedentemente siano stati mal ripiantati, e i giovani alberi nuovi quindi o morti – e da mesi lasciati nell’incuria – o addirittura rimossi perché caduti>.
Il presidente di CulturaIdentità Andrea Lombardi parla di <danno al verde pubblico di un quartiere come quello di San Fruttuoso già povero di spazi verdi, e accogliendo le preoccupazioni di LegaAmbiente Genova, che già nel 2017 in occasione dei primi tagli dichiarava “Nessun albero dovrebbe essere tagliato a Genova senza un’informazione alla Consulta del Verde e ai cittadini della zona che dovrebbero essere preventivamente informati e messi in grado di dire la propria opinione nei modi e nei tempi nel rispetto di democrazia e trasparenza”> e chiede <spiegazioni sulla stretta necessità del taglio e rassicurazioni sul pronto ripristino del verde pubblico>.
Destinatari della richiesta sono il vicesindaco e assessore comunale competente Pietro Piciocchi, Aster, presidente del Municipio Bassa Val Bisagno Massimo Ferrante>.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: