Ragazzi girano un video social con pistola finta in via Gramsci e seminano il panico

Proprio in quel momento passava un’auto della Digos e gli agenti sono intervenuti

Non è stata una buona idea quella di due ragazzi che hanno deciso di improvvisarsi attori e registi e di girare un video in via Gramsci con una pistola finta. Il botto c’è stato sul serio e gli attori erano compresissimi nel ruolo: quello che spara da una parte, quello che muore dall’altra. Il tutto in una delle vide della città dove il nervo della sicurezza è più scoperto. In tanti, compresi alcuni commercianti della zona, hanno pensato, sulle prime, che fosse tutto vero, si sono spaventati, hanno scritto sui social lanciando l’ennesimo allarme.
A mettere fine all’iniziativa “cinematografica” dei due ragazzi è stata una pattuglia della Digos che passava per caso e, assistendo alla scena, è intervenuta. Chiariti i termini dell’iniziativa poco opportuna, i poliziotti hanno portato i ragazzi in Questura per chiarimenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: